Asmodeus
Simbolo Profano di Asmodeus
Divinità Maggiore
Titoli L'Arcidiavolo
Principe delle Tenebre
Il Primo
Dio-Diavolo
Re dell'Inferno
Signore dell'Oscurità
Signore dell'Inferno
Signore della Fossa
Signore delle Streghe
Principe dell'Oscurità
Principe dei Diavoli
Pricnipe dell'Inferno
Principe della Legge
Governatore dell'Inferno
Allineamento Legale Malvagio
Sfere di Influenza Contratti, orgoglio, schiavitù e tirannia
Adoratori Schiavisti, burocrati, tiranni
Allineamento dei Chierici
Domini Concessi Fuoco, Inganno, Legge, Magia, Male
Sottodomini Concessi Arcano, Cenere, Diavolo, Divino, Fumo, Legislazione, Sotterfugio
Arma Preferita Mazza
Simbolo Pentagramma Rosso: L'Arcistella
Animale Sacro Serpente
Colori Sacri Nero, Rosso
Asmodeus

Asmodeus (pronounciato azz-MOH-dee-us) è il più potente dei nove Arcidiavoli che risiedono nell'Inferno, e l'unico dei signori dell'Inferno a poter sostenere di essere una divinità completa. È lui ad essere accreditato per aver scritto il contratto della creazione, al cui interno i suoi seguaci credono ci siano nascosti i mezzi tramite i quali il loro padrone possa alla fine raggiungere la supremazia.

Dogma

Asmodeus crede che i forti dovrebbero avere il diritto di governare sui deboli, che in cambio devono ai loro signori l'obbedienza incondizionata. Ama le negoziazioni e i contratti, specialmente quelli che danno ad una delle parti un vantaggio, chiaro ma nascosto, sull'altra. Si aspetta e apprezza l'adulazione, ma non si fa mai trarre in inganno da questa, la vede come una tattica di negoziazione, così come un dovere per coloro che si trovano in una posizione inferiore verso i loro superiori.

Storia

Secondo il Libro dei Dannati, Asmodeus è una delle due entità primeve insieme al suo fratello gemello, Ihys.

La Nascita del Primo

Nato spontaneamente dalla misteriosa fonte di vita conosciuta come il Sigillo, i due, conosciuti assieme come il Primo, iniziarono come un informe moto di energia. Quando il Sigillo ha fatto nascere altri, moti inferiori, il Primo divenne cosciente. Gli eoni passarono, e lentamente il Primo, e i moti inferiori, iniziarono ad esplorare la creazione. Questi furono i primi dei.

Uno del Primo scoprì un marchio sul Sigillo, e con la sua scoperta, simboli e significati vennero nel creato. Suo fratello emise il primo suono e scoprì la parola; decise di chiamarsi Ihys. Suo fratello, il creatore del significato, si chiamò Asmodeus.

Creazione della Mortalità

Ihys e Asmodeus, insieme agli dei inferiori, iniziarono a scolpire la creazione a loro piacimento e introdussero lentamente il concetto di ordine nella realtà, creando stelle, pianeti e le leggi fondamentali che li legano. Poi Ihys cambiò per sempre le loro creazioni: creò i primi mortali, scoprendo il concetto delle Anime e del culto, e gli altri dei seguirono il suo esempio. Ihys sosteneva il libero arbitrio dei mortali, causando il primo scisma degli dei, tra quelli (come Asmodeus) che vedevano i mortali come semplici strumenti e quelli (come Ihys) che desideravano la libertà per le loro creazioni.

Guerra in Paradiso

Asmodeus, devastato dalle azioni di suo fratello, mostrò ad Ihys il caos e la distruzione che aveva seminato; ma Ihys, credendo nel buono che arriva dal libero arbitrio dei mortali, si oppose ad Asmodeus. La guerr lacerò gli dei, il primo conflitto tra ordine e caos. Ihys difendeva i diritti dei mortali per scegliere il proprio destino con il Signore Empireo Sarenrae come suo braccio destro. Alla fine, su un mondo distante, Ihys e Asmodeus si incontrarono per l'ultima volta sul campo di battaglia. Asmodeus offrì la sua mano in segno di fratellanza, e poi compì il primo inganno, uccidendo Ihys con una grande lancia.

Esodo

In un ultimo atto di affetto per suo fratello, Asmodeus permise al sogno di libertà di suo fratello di rimanere. Quindi creò l'Inferno come monumento dei vecchi modi di ordine assoluto e spietato e come avviso di quello che un giorno, farà nuovamente.

Altri Affari

Asmodeus creò il contratto della creazione, poi accettato da tutti gli dei, si dice contenga un segreto che un giorno porterà il suo autore a predominare sopra i suoi compagni divini. Il Dio-Diavolo giocò anche un ruolo chiave nella sconfitta e nell'imprigionamento di Rovagug. La Bestia Rozza fu sigillata nella Fossa di Gormuz, l'unica chiave della sua prigione è tenuta dallo stesso Principe delle Tenebre.

Per ovvie ragioni, il Principe dell'Inferno ha un certo interesse nella nazione di Cheliax], e si crede che sia stato personalmente coinvolto con i suoi governatori due volte nell'ultimo secolo. La sua prima interazione fu con la Regina Abrogail I, con cui fece un patto infernale che ancora lega la nazione all'Inferno, un'accordo che si dice sia stato fatto nel Barrowood. La seconda fu con sua nipote, la Regina Abrogail II. Si pensa che recentemente abbia mandato l'Erinni Lrilatha per servirla come sua consigliere personale e come tutor.

Relazioni

Gli altri dei trovano il Principe delle Tenebre come la divinità malvagia con cui è più facile avere a che fare, anche se capiscono che il suo aiuto non è da cercare, o da accettare, con leggerezza. Da parte sua, Asmodeus guarda le altri fedi con vago divertimento, vedendole come deboli, distrazioni temporanee per i cultisti mortali. Non stupisce che dà molto più rispetto alle altre divinità che si concentrano sul ruolo della legge, ma ha una faida in corso con Irori, che detesta il Principe dell'Inferno per il modo in cui distrugge e danneggia il duro lavoro degli altri.

Primo degli Arcidiavoli

Asmodeus è il signore degli Arcidiavoli, il signore dei nove strati dell'Inferno, e il solo della sua specie a possedere lo stato di vera divinità. Gli altri arcidiavoli bramano costantemente il suo potere, ma nessuno di loro è mai riuscito a essere più furbo o più potente del Principe dell'Inferno.

Reame

Anche se tutto l'Inferno, e alcuni potrebbero dire tutta l'esistenza, appartiene ad Asmodeus, l'arcidiavolo rivendica Nessus, lo strato più profondo dell'Inferno, come suo strato-sala del trono. Nella corte del tempio del Principe delle Tenebre, nessun sole o nuvola regna sopra l'aspra terra vulcanica, c'è soltanto una vasta notte senza fine illuminata da tre stelle rosse. La maggior parte della superficie di Nessus sembra un reame dell'Elysium fatto a pezzi dalla scia di qualche terribile olocausto. Inquietanti foreste di cenere nascondono laghi e mari velenosi. All'orizzonte vulcani eruttano senza fine, la lava eruttata non cade mai dai cieli senza vita. Profonde fessure spaccano la terra, le loro profondità emanano una nauseante luce cremisi. Le strade pavimentate dai teschi dei principi caduti conducono vasti palazzi, collegandoli sottoterra oppure raggiungendo i chiostri. Ci sono poche differenze tra il terreno e il tempio a Nessus, armate di anime schiavizzate hanno scolpito vasti tratti e intere catene montuose con elaborate e terrificanti sculture, facciate, guglie e santuari.

Sotto questo paesaggio apocalittico sorge la corte di Asmodeus: sale con colonne riempite di scritture e immagini terrificanti che nessun mortale dovrebbe vedere. Qui, i duca infernali di Asmodeus dimenticano la grandezza degli strati superiori, arrancando tra armate di servitore in una delle più elaborate e perverse case di lavoro del multiverso, l'intero reame è al tempo stesso una libreria, un laboratorio e un altare. Le udienze di Asmodeus con i suoi arcidiavoli o con gli esseri inferiori hanno luogo nell'Occhio del Sinodo, dove otto troni di sale e un isola di vetro orbitano attorno al colossale Trono di Fuoco Infernale di Asmodeus. Sotto i sigilli infuocati dell'élite diabolica si trova un golfo senza fondo, una fossa di assoluta oscurità ribolle, a malapena contenuta, la malizia dell'Inferno stesso. Da questa fossa, Asmodeus può invocare qualsiasi visione o illusione desidera, o un qualsiasi pezzo di conoscenza preso dalle mente dei suoi innumerevoli seguaci. Quando desidera stare da solo, comunque, l'Arcidiavolo si ritira nel Catafalco, una sala priva extradimensionale che nessuno tranne il Principe delle Tenebre ha mai visto.

Aspetto

Asmodeus viene di solito raffigurato nell'arte come un grande uomo avvolto dalle fiamme, con la pelle rossa, zoccoli caprini, corna, e circondato da un'aura di fuoco pallido. Spesso viene mostrato mentre impugna un contratto o una mazza fiammeggiante. Anche se molti credono che questa sia la sua vera forma, alcuni parlano di una forma più immonda con ferite che sanguinano costantemente. Asmodeus è anche in grado di prendere la forma di qualsiasi creatura, un'abilità che usa a suo vantaggio nelle negoziazioni attraverso il conforto, l'intimidazione o la pietà. È anche rappresentato dal suo Simbolo Sacrilego, un pentagramma rosso, rovesciato, chiamato anche l'Arcistella

Provvidenza

Il Principe della Legge di solito non si abbassa ad interagire direttamente con i mortali, nemmeno con i suoi stessi fedeli. Una persona particolarmente potente potrebbe occasionalmente attirare la sua attenzione e ricevere il supporto di Asmodeus, fino a quando le azioni del mortale coincidono con gli interessi del dio. Il fallimento o l'incompetenza vengono puniti piuttosto severamente, generalmente attraverso le un dolore bruciante, o con scritte che appaiono nel sangue o nel fuoco. Asmodeus spesso assegna i suoi servitori infernali all'assistenza di questi mortali, affinché possano condurli in direzioni utili.

Servitori

Il Principe delle Tenebre ha molti servitori che guadagnano o perdono popolarità a seconda dei suoi capricci. La sua razza di Servitori Divini sono gli Esperiani, o demoni complici, che viaggiano nel Piano Materiale per essere di supporto nel portale mortali importanti nelle grinfie dell'Inferno. Nell'Inferno, e delle volte, anche al di là, Asmodeus è servito da numerose razze che condividono la sua Filosofia, inclusi Cerberi, Mutaforma di ogni sorta e, ovviamente, Diavoli.

Servitori Unici

  • Basileus: Questo Diavolo serve il Principe delle tenebre come suo attuale Araldo. Sembra un giovane uomo prestante con i capelli biondi, viene visto come appartenente alla stessa specie di coloro che lo incontrano. Inoltre, Basileus può liberamente prendere la forma di un terrore soprannaturale; questa forma varia in base all'osservatore, tutti affrontano la più grande paura che possono immaginare.

Chiesa di Asmodeus

La fede di Asmodeus è la più forte nel Cheliax Infernale e in diversi dei suoi stati vassalli, inclusi Isger e Nidal, ma è anche un grosso seguito tra i Chelaxiani in tutta la Regione del Mare Interno

Sacerdotessa di Asmodeus.jpg
Una sacerdotessa di Asmodeus.

Adoratori

Il Principe dell'Inferno predica disciplina ferrea e devozione incrollabile per i suoi adoratori; il forte dovrebbe governare sul debole. Il Principe delle Tenebre si aspetta l'adulazione dai suoi seguaci, l'apprezza per quella che è, un piacere negli affari e nei contratti che segretamente favorisce una parte rispetto all'altra. I seguaci del Principe delle Tenebre includono spesso nobili e burocrati, in particolare quelli che partecipano al commercio degli schiavi e in quelle nazioni dove la sua adorazione è apertamente accettata.

I Cavalieri di Asmodeus indossano il nero e il rosso tipicamente associati al Principe Oscuro, spesso impugnano una mazza chiodata. Vanno in cerca dell'ordine per ottenere potere. Alcuni di questi si fanno chiamare Paladini per dare ai loro comportamenti una parvenza di giustizia.

Adoratori Non Umani

Oltre agli umani e alle altre razze "civilizzate", Asmodeus è comunemente venerato dai Coboldi. Il suo dogma di soggiogazione dei deboli attraverso l'inganno attira i coboldi, che vivono in una società con una gerarchia stretta e usano l'inganno per sopperire alla loro debolezza fisica. Asmodeus è anche un dio del fuoco, che i coboldi usano estensivamente nelle miniere e nella metallurgia. I sacerdoti coboldi di Asmodeus si appellano all'insicurezza dei loro fratelli e alla sete di potere, rendendoli delle pedine facilmente manipolabili.

Clero

I sacerdoti di Asmodeus generalmente vestono in vesti pulite e ordinate di colore nero con accenni rossi, e spesso indossano maschere cornute o elmi da cerimonia. Gli abiti che vestono sono generalmente costosi, ed è chiaro il perchè, in quanto la fede predica che la ricchezza richiama altra ricchezza. Nei paesi che non sono sotto il giogo di Cheliaxx, i sacerdoti devono rispettare le leggi locali e sacrificare soltanto le vittime consenzienti. Una pratica comune tra i singoli sacerdoti è quella di offrire in sacrificio un animale prima di preparare gli incantesimi.

Organizzazioni

La chiesa di Asmodeus ha un ruolo attivo nel prendersi cura degli orfani lasciati dalla Guerra del Sangue Goblin di Isger. I monasteri hanno stabilito di prendersi cura di questi sfortunati, e di indottrinarli alla venerazione di Asmodeus. I più conosciuti sono le Sorelle delle Erinni Dorate.

L'Ordine dell'Artiglio di Dio dei Cavalieri Infernali venera l'aspetto legale di Asmodeus, insieme a quello di un certo numero di altre divinità, ma è indipendente, e non è parte della gerarchia della chiesa.

Templi e Santuari

I templi pubblici dedicati ad Asmodeus contengono molti mosaici diabolici, e possono essere trovati in tutto Cheliax e nei regni che dipendono da esso, spesso sono costruiti accanto o all'interno degli edifici governativi della nazione. In altri luoghi è venerato in delle case segrete che esistono in tutto Golarion. Molti dei suoi templi erano in origine dedicati ad altri dei, ma sono stati successivamente acquisiti dai suoi fedeli per servirsene per i loro scopi profani. Mentre nelle chiese di altre divinità Asmodeus è spesso dipinto come un avversario o un ostacolo, la Chiesa di Asmodeus lo mostra sempre in una posizione di dominio, con gli altri dei che si inchinano a lui.

Libro di Preghiere di Asmodeus.jpg
Un libro di preghiere di Asmodeus.

Testi Sacrileghi

Le Discipline Asmodeane
Le dottrine e le pratiche dei fedeli di Asmodeus possono essere trovate all'interno di questo documento. È accompagnato da varie aggiunte e documenti supplementari.
La Monografia Asmodeana
Questo testo riporta una versione semplificata della dottrina del Principe delle Tenebre, anche se fa affidamento a molti volumi supplementari e appendici.

Animali Preferiti

Gli dei vengono spesso associati a certi animali, o perché possiedono una qualità che il dio privilegia, o perchè la fede del dio percepisce un legame speciale con essi. Gli animali preferiti di Asmodeus includono Serpenti, Leoni, Capre e Pollame.


Fonte: http://www.pathfinderwiki.com/wiki/Asmodeus