Groetus
Divinità
Titoli Il Dio della Fine dei Tempi,
Il Dio della Fine del Mondo,
L’Annunciatore degli Ultimi Giorni
Allineamento CN
Sfere di Influenza Luoghi solitari, rovine, Oblivion
Adoratori Pazzi
Allineamento dei Chierici
Domini Concessi Caos, Oscurità, Distruzione, Follia, Vuoto
Sottodomini Concessi Catastrofe, Notte, Pazzia, Protean, Sconfitta, Stelle
Arma Preferita Flagello Pesante
Simbolo Luna a forma di teschio
Animale Sacro Nessuno

A supervisionare tutto il Cimitero di Pharasma è un altro Dio minore. Questo è Groetus (pronunciato GRO-tus), il “Dio della Fine dei Tempi”, una piccola Luna senziente e crudele che guarda dall'alto in basso il Cimitero di Pharasma e aspetta la morte dell'ultima anima vivente. Quando Pharasma giudicherà l'ultima anima dopo che l'ultimo corpo vivente morirà sul Piano Materiale, Groetus scenderà nel Cimitero di Pharasma per fare qualcosa ad esso e Pharasma prima di passare al Piano Materiale per "ripulire" e mettere via la polvere proveniente da un’altra realtà. Nessuno sa veramente cosa farà Groetus una volta giudicata l'ultima anima, ma è generalmente accettato che non sarà piacevole.

Aspetto

In silenzio, Groetus si blocca sotto la forma di una Luna piena sopra il Cimitero di Pharasma nella Sfera Esterna. Solo gli altri Dei sanno se la Luna stessa è il Dio, o semplicemente la sua dimora, e si sono dimostrati riluttanti a discutere la questione. Le persone avventurose che hanno sfidato la superficie di questo posto non sono mai più state riviste o vengono scoperte subito dopo come il più nuovo dei folli fedeli del Dio. Non è noto quale ruolo giocherà Groetus nella Fine dei Tempi.
È un fatto raro, infatti, che Groetus si manifesti in forma Umanoide, ma i documenti di Azlant lo descrivono come un Umano alto e magro che indossa una lunga tunica grigia che pende pesantemente sul pavimento. La sua carnagione è cinerea, con occhi vuoti e mani lunghe e lisce. Ha una leggera inclinazione al collo (come se avesse un peso notevole) e i suoi piedi nudi sono neri di fuliggine e cenere (come se camminasse attraverso un vecchio fuoco). La sua voce è descritta come un sussurro, come una vecchia carta, e parla con un'inflessione arcaica o straniera.

Dogma

I cultisti di Groetus hanno molte teorie su come il loro Dio si manifesterà alla Fine dei Tempi e quale sarà il suo ultimo ruolo. Queste teorie o interpretazioni sono conosciute come Rovine; e i fautori di ogni particolare rovina possono essere visti come membri di un culto frammentario della fede. Le Rovine più famose di Groetus sono:

Relazioni

Groetus è piuttosto isolato dalle altre Divinità e raramente esse si sforzano di contattarlo. In quelle rare occasioni, le altre Divinità e procedono con estrema cautela, sapendo benissimo che i loro seguaci (che siano mortali, Non Morti o altro) spesso cadono nella pazzia se dovessero profetizzare o altrimenti prendere contatto con lui.
Si ritiene che Groetus abbia qualche legame con Rovagug, un'altra Divinità associata alla fine del mondo, ma non sembra esserci alcuna base per questa teoria. È stato notato che le due Divinità non mostrano animosità reciproca ed è stato ipotizzato che lo scopo di Rovagug sia quello di distruggere il mondo fisico mentre Groetus divorerà le energie spirituali dei morti.
Pharasma ha un po’ più di interazione con Groetus, sebbene tale contatto sia fatto di più per mantenere la Luna minacciosa a una distanza confortevole rispetto alla comunicazione amichevole. È stata conosciuta per "nutrire" Groetus (in modo non specificato) delle anime degli atei. Questo ha il curioso effetto di respingere la Luna dal Cimitero di Pharasma. Anche così, la Luna si avvicina, apparentemente attratta dalle anime dei fedeli mortali.

Servitori

Groetus ha pochi alleati o seguaci, non fa nessuno sforzo per acquisirne neanche uno un più. Tuttavia, gli esseri che viaggiano nella sua casa sulla Luna spesso soccombono al suo potere (e alla follia che accompagna) e lo servono dopo esserene ststi affascinati.

  • Voce della Fine: l'Araldo di Groetus, funge da sua mano personale. Avvolta in un abito lungo color cremisi, la Voce della Fine galleggia sopra la terra su gambe senza piedi, senza volto, e parla (raramente) con una voce distorta e vuota.
  • Geg Noam Gyeg: un Demone pazzo e paranoico. Adorna le sue corna con gli occhi delle sue vittime e preferisce essere pagato per i suoi servizi in specchi d'argento e Oggetti Magici che utilizzano la Magia della Divinazione.
  • Yles: un Protean Naunet grigio particolarmente folle, Yles è un appassionato collezionista di libri Magici di scrittura e Incantesimi. Si blocca continuamente la narrazione delle proprie attività.

Chiesa di Groetus

Groetus non ha religione formale o chiesa, molti dei suoi fedeli sono di fatto dei pazzi solitari che profetizzano la fine di tutto, o dei megalomani intenzionati a portare la fine della creazione e di compiacere il loro Dio. Alcuni credono che egli possa anche non sapere di avere o non preoccuparsi di avere qualche seguace, sapendo che se i suoi obiettivi saranno raggiunti, essi saranno distrutti insieme a tutto il resto.
L'abbigliamento formale è osservato, il più delle volte, dai suoi seguaci. Le vesti grigie con accenti blu sono tradizionali, ma i suoi Sacerdoti raramente si interessano molto al loro abbigliamento, il che significa che la maggior parte dei suoi seguaci indossano abiti sgualciti e macchiati.

Templi e santuari

I preti di Groetus hanno scarso interesse nel creare monumenti duraturi per il loro maestro. Dopotutto, tutte le cose svaniranno e si sgretoleranno quando verrà la fine.


Fonte: http://www.pathfinderwiki.com/wiki/Groetus