Iomedae
Simbolo Sacro di Iomedae
Divinità Maggiore
Titoli L'Erede,
Luce della Spada,
Signora del Valore
Dimora Regno di Iomedae, Paradiso
Allineamento LB
Sfere di Influenza Comando, Giustizia, Onore, Valore
Adoratori Cavalieri, Guerrieri, Paladini
Allineamento dei Chierici
Domini Concessi Bene, Gloria, Guerra, Legge, Sole
Sottodomini Concessi Arconti, Duelli, Eroismo, Giorno, Giudizio, Luce, Onore, Redenzione, Rivelazione, Tattiche
Arma Preferita Spada Lunga
Simbolo Spada Lunga e Sole
Animale Sacro Leone
Colori Sacri Rosso, bianco
Iomedae

Iomedae (pronunciato ahy-OH-meh-day) è la Divinità del giusto valore, giustizia e onore. Avendo servito come Araldo di Aroden, ha ereditato molti dei seguaci dell’”Ultimo Azlanti” alla sua morte, e continua a sposare le idee di onore e giustizia nella difesa del Bene e nella battaglia contro il Male.

Storia

Come mortale, Iomedae era un Umano Cheliaxiano nato nel Cheliax intorno al 3800 CA. Dopo essersi unita alla Crociata Splendente circa nel 3816 CA, è asceso a guidare i Cavalieri di Ozem nella lotta contro le forze del Tiranno Sussurrante. Anni di lotte portarono molte grandi imprese, inclusa la creazione del manufatto Lama del Cuore nel 3826 CA dai pezzi della Spada Lunga di Iomedae che erano stati spezzati dal Tiranno Sussurrante, un'azione immortalata come il sesto atto di Iomedae. Anche in questo periodo, nel 3831 CA, Iomedae completò il suo decimo atto dopo aver governato Kantaria per un anno e un giorno e combattendo gli Cacciatori Senza Volto sotto il controllo dei Maestri Velati.
Nell'autunno del 3832 CA, divenne la persona più recente a superare la Prova della Pietrastella e ad acquisire una scintilla di Divinità. Le sue azioni attirarono l'attenzione di Aroden, che la scelse come suo Araldo, sostituendo Arazni, che era stato ucciso. Iomedae lo servì in questa veste fino alla morte di Aroden nel 4606 CA, dopo di che subentrò in molti dei suoi seguaci, e divenne noto come l’”Erede”. Aroden è stato ispirato dalla devozione di Iomedae, dall'ottimismo, dalla tenacia nella lotta contro il Male e, in particolare, dalla sua bontà che è stata una conferma per i suoi pensieri oscuri che sono cresciuti man mano che i millenni passavano.

Relazioni

Iomedae vede Abadar, Cayden Cailean, Erastil, Sarenrae, Shelyn e Torag come alleati. Lei nutre un rancore nei confronti di Pharasma per aver tenuto segreta la verità sulla morte di Aroden. C'è anche una leggera rivalità tra Iomedae e Irori e i loro rispettivi seguaci. Gli adoratori di Irori, credendo che chiunque può raggiungere la Divinità attraverso una rigorosa disciplina e il miglioramento di sé, considerano il raggiungimento della Divinità tramite un Artefatto Magico come imbroglio. Con l'eccezione di Asmodeus, Iomedae non associa mai o prende in giro Diavoli o Demoni Malvagi. Tratta il “Signore dell'Inferno” con estrema cautela e mai in più di un ruolo di consulenza.

Aspetto

Iomedae si manifesta come una valorosa amante della Spada Lunga con una placca intera, impugnando una Spada Lunga e uno Scudo araldico. Il suo scudo getta una luce santa, accecando gli esseri Malvagi, e la sua aura fa tremare e vacillare le forze Malvagie.

Regno

A differenza del regno di Aroden su Axis, il regno di Iomedae si trova su Proelera, il secondo livello del Paradiso. Anche se è una giovane Divinità, è stata giudicata di grande importanza per il Paradiso, un fatto che si riflette nell'espansività del suo regno. È una tranquilla terra di piccole fortezze che assomiglia in qualche modo al regno precedente di Aroden ed è una significativa fonte di supporto per gli eserciti degli Arconti del Paradiso.

Provvidenza

Iomedae rende noto il suo favore rimodellando oggetti ordinari in forme simili a delle Spada Lunga, l'apparenza di luce bianca o dorata attorno a una persona o oggetto, o l'attrazione magnetica di una Spada Lunga o di un'Arma metallica lunga in una particolare direzione. La sua rabbia si manifesta attraverso luci tremolanti, la rottura delle Armi contro materiali precedentemente cedevoli e l'appannamento e l'aumento del peso dell'oro o dell'argento.

Servitori

La Razza Divina dei servitori di Iomedae sono gli Angeli noti come Iofsniti. Questi volanti, ruote di metallo assomigliano a messaggeri o lanterne e aiutano la Dea e le sue forze in battaglia come messaggeri.

Servitori Unici

I servitori di Iomedae includono un numero di ex mortali a cui è stato dato il potere Divino dopo la morte.

Chiesa di Iomedae

La Chiesa di Iomedae è assertiva e vigile nel sradicare il Male. Molti dei suoi seguaci sono attivamente coinvolti nelle Crociate Mendeviane. Infatti, la minaccia della Piaga del Mondo diede alla chiesa uno scopo finale: il compito Aroden iniziò anni fa e sconfisse infine Deskari, il Signore dei Demoni che si credeva fosse dietro l'apertura del portale per l'Abisso. La chiesa fondò la Prima Crociata Mendeviana nel 4622 CA come un modo per ridurre la perdita di Aroden, diventando zelota. Oltre al Mendev, i fedeli di Iomedae si trovano anche in numero maggiore ad Absalom, nell’Andoran, nel Cheliax, nel Galt, ad Ultimuro, nel Molthune, nel Nirmathas, in Numeria, a Sargava, tra i Cheliaxiani, i Taldani e gli Halfling in tutta la Regione del Mare Interno.
Avendo ereditato molti dei fedeli di Aroden, Iomedae e i suoi Sacerdoti continuano a promuovere i suoi insegnamenti, anche se tendono a essere più progressisti nei loro pensieri di quanto non sia mai stato, e si sentono meno inibiti dagli eventi della storia.

Adoratori

La pulizia personale e un contegno onorevole sono entrambi molto importanti per i suoi seguaci, che sono noti per il loro senso di giustizia, la Spada Lunga, l'abilità politica e il loro desiderio di portare "civiltà" a quelli "senza di essa". Gli Avventurieri che onorano Iomedae a volte indossano una casula bianca, rossa, gialla o dorata.
Molti Halfling sono trattati ingiustamente su Golarion, o sono tenuti come Schiavi. Tuttavia, alcuni di questi Halfling oppressi credono nella giustizia e spesso adorano Iomedae, e la maggior parte dei Paladini Halfling è al servizio dell'”Erede”.
I giovani Cavalieri che si ispirano ai racconti classici e cortesi tendono a seguire Iomedae. Si può contare sul rimanere idealisti, anche di fronte al grande male. Il loro onore e la loro fede sono abbastanza forti da vincere i vizi e i peccati dei loro nemici. I Paladini di Iomedae sono anche tra i più importanti e ben rappresentati nella Regione del Mare Interno.

Obbedienza

Alcuni adoratori dedicati di Iomedae eseguono obbedienze quotidiane per ricevere una Benedizione Divina nota come un dono dal loro Dio. L'obbedienza di Iomedae prende la forma di un rituale in cui l'adoratore tiene la sua Arma primaria di fronte a lui con il Simbolo Sacro della Dio attaccato. Poi prega per la guida e la protezione dall'”Erede”, mentre promette di seguire i suoi insegnamenti. Quando viene eseguita correttamente, si dice che la cerimonia instillerà Abilità preternaturali nella Diplomazia e Conoscenze di tutte le cose relative alle Classi nobili.

Clero

I suoi Sacerdoti sono composti da Chierici e Paladini, che svolgono un'ora di preghiera al giorno, oltre a un servizio di culto pubblico settimanale. La loro veste formale comprende una tonaca bianca con finiture dorate o gialle e mitra, mentre nei giorni non festivi si vestono con abiti altrettanto colorati, se meno ostentati.

Templi e Santuari

I templi di Iomedae fungono sia da chiesa che da spazio vitale per i suoi santi Cavalieri. Gli antichi templi di Aroden sono spesso convertiti in onore dell'”Erede”. I templi sono spesso dipinti di bianco e presentano ingressi ad arco, cortili con pilastri, fontane e statue.

Testi sacri

Il suo testo sacro è chiamato gli Atti di Iomedae, o più spesso solo gli Atti, e racconta gli 11 miracoli che compì durante la sua vita mortale.

Siti Sacri

Uno dei templi più noti e importanti di Iomedae è la Settima Chiesa di Absalom, luogo del suo settimo miracolo.

Festività

Il 6 di Lamashan è il Giorno dell’Ascensione, che commemora il giorno in cui Iomedae passò la Prova della Pietrastella e raggiunse la Divinità. L'Ascensione dell’Erede è celebrata ogni anno in Arodus per celebrare il giorno in cui la Dea divenne l'Araldo di Aroden. Il 19 di Rova è il Giorno dell'Erede, che segna l'ingresso dei fedeli di Aroden nella chiesa di Iomedae. La Chiesa di Iomedae ha un certo numero di altre festività tra cui il Primo Giorno dei Crociati il 6 di Arodus, Armasse il 16 di Arodus, e la Rimembranza della Luna nel giorno della luna piena in Desnus.

Animali Preferiti

Gli Dei sono spesso associati a certi animali, sia perché posseggono una qualità favorita dal Dio, sia perché i fedeli godono di un'affinità speciale per loro. Gli animali preferiti di Iomedae includono Leoni, Aquile e altri simboli di leadership e Uccelli migratori.


Fonte: http://www.pathfinderwiki.com/wiki/Iomedae