Legale Malvagio

Un giorno sarò io a regnare. Un forte leader è ammirato, un leader debole deposto. Io ho dei principi e sono nel giusto. Il caos porta la morte. In questo mondo esistono solo l'ordine o l'oblio. Le gerarchie devono essere rispettate e temute. I deboli seguiranno leader determinati. Peccare dà soddisfazione. Ognuno ha i propri vizi.

  • Concetti Base: Calcolatore, disciplina, malevolenza, potenza, punizione, razionalità, sottomissione, terrore.

Un personaggio legale malvagio persegue i propri scopi, motivato solamente dal suo interesse personale, sapendo che, in ultimo, l'ordine lo proteggerà. Cerca di raggiungere i propri obiettivi, grazie all'ordine e non al caos. Anche quando è accecato dalla rabbia è più probabile che si fermi ad architettare un accurato piano di vendetta, piuttosto che rischiare di morire in un'azione frettolosa. Talvolta una simile vendetta richiede anni prima di venire messa in atto, ma questo è ritenuto accettabile.

Un personaggio legale malvagio, agli estremi dello spettro, è zelante nel perseguire i suoi scopi e sarà disposto a qualsiasi sa­crificio per raggiungerli. La sua contorta filosofia potrebbe renderlo paranoico, anche nei confronti dei suoi seguaci più fidati, e persino verso familiari e ­amici. Non si fermerà davanti a nulla pur di ottenere il controllo, dal momento che è solo per mezzo del controllo che si può ottenere la pace. Eppure, anche l'organizzazione più potente e ordinata ha dei nemici e, per un personaggio legale malvagio, solo la distruzione di questi nemici può portare all'appagamento.

L'ordine è tutto, costi quel che costi.

Un individuo legale malvagio prende ciò che vuole, seguendo un suo codice morale, ma senza alcun riguardo per chi ferisce nel farlo. È attaccato alla tradizione, alla lealtà e all'ordine ma non rispetta la libertà, la dignità o la vita. Gioca secondo le regole, ma senza alcuna pietà o compassione. Si trova a suo agio all’interno di una gerarchia e ambisce a dominare, ma è comunque disposto a servire. Giudica gli altri non per le loro azioni, ma secondo la razza, la religione, la terra di origine e la posizione sociale. È restio a infrangere la legge o le promesse fatte, una riluttanza causata in parte dalla sua natura e in parte dal fatto che considera quest’ordine necessario per proteggersi da quanti si oppongono a lui sul piano morale.

Alcuni individui legali malvagi hanno particolari principi morali, come non uccidere mai a sangue freddo (lasciando eventualmente che siano i propri sottoposti a farlo), o non fare del male ai bambini (se si può evitare). Credono che questo atteggiamento li ponga al di sopra dei criminali senza scrupoli.

Alcuni legali malvagi sono votati al male con uno zelo paragonabile a quello con cui un crociato è votato al bene. Oltre ad essere disposti a far male al prossimo per i loro scopi, si compiacciono nel diffondere il male come fine a se stesso. Potrebbero anche considerare il male che causano come parte del loro dovere verso un padrone o una divinità malvagia.

Legale malvagio potrebbe essere l’allineamento più pericoloso poiché rappresenta una malvagità metodica, intenzionale ed organizzata.

Personaggi

Divinità

Asmodeus è probabilmente il miglior esempio di divinità legale malvagia, questo tiranno diabolico crede solo nella sua visione intransigente del multiverso e non mostra nessuna pietà verso coloro che non si sottomettono a lui. L'altra divinità maggiore legale malvagia è Zon-Kuthon, un sadico che crede di purificare la carne attraverso il dolore. una moltitudine di Arcidiavoli e Signori dei Demoni e Regine prostitute servono entità legali malvagie che possono concedere incantesimi gratuiti ai loro servitori

Nazioni

Esterni

Gli esterni legali malvagi sono noti come Diavoli, creature folli che vogliono ottenere il dominio su tutte le creature del multiverso.


Fonte: http://www.pathfinderwiki.com/wiki/Legal_evil