Rovagug
Simbolo Sacro di Rovagug
Divinità Maggiore
Titoli La Bestia Impetuosa
Il Distruttore
Nemico degli Dei
Allineamento Caotico Malvagio
Competenze Distruzione, disastro e ira
Adoratori Orchi, gnoll, tribù selvagge
Allineamento Chierici
Domini Concessi Caos, Distruzione, Guerra, Male, Tempo Atmosferico
Arma Preferita Ascia Bipenne

Imprigionato fin dall'alba dei tempi, Rovagug (pronunciato ROH-vah-gug) cerca solo di distruggere la creazione e gli dei. I suoi fermenti più inquieti sono presi da molti come la causa dell'attività vulcanica e dei terremoti.

Storia

In un imprecisato momento del passato più remoto, che forse neanche gli Aboleth ricordano, e prima che l'entità nota come Zon-Khuton emergesse dal buio esterno, Rovagug cercò di distruggere il mondo. In una rara dimostrazione di solidarietà, tutti gli dèi si unirono per sconfiggerlo. Impossibilitati, o forse riluttanti nel distruggerlo, Sarenrae aprì un buco nel mondo dove l'arcidiavolo Asmodeus lo imprigionò con una chiave che solo lui detiene. Questa prigione è nota come la Fossa di Gormuz nel Casmaron, nelle Windswept Wastes.

La prigionia fu imperfetta e 3923 anni prima che Aroden sollevasse la Pietrastella, la prigione si aprì e un discendente del terribile Rovagug penetrò in un mondo ignaro e già infelice. Sarebbe stato il primo di una scatenata dozzina per i seguenti 5000 anni.

Relazioni

Anche se Rovagug odia la maggior parte delle divinità, riserva un'odio particolare verso Sarenrae che fu determinante nella lotta contro la Bestia Rozza, abbastanza a lungo da permettere ad Asmodeus di imprigionarlo. Questo odio è restituito da tutte le altre divinità, ed essi gioirono quando sigillarono Rovagug lontano dal mondo. Il rapporto di Rovagug con il misterioso Groetus è sconosciuto al momento.

Aspetto ed Emissari

L'avatar della Bestia Rozza appare come un mostruoso verme, con innumerevoli arti, occhi, artigli, denti e altre, più immenzionabili parti.

Araldo

L'orrifico Tarrasque è l'attuale araldo di Rovagug, anche se prima della sua nascita, ci furono altre progenie che servirono questa capienza.

Servitori

I più famosi emissari di Rovagug sono grandi bestie note come progenie. Il Tarrasque è considerato ampiamente la più grande di queste Progenie.

Progenie conosciute di Rovagug

  • Progenie Innominabile (-3923 AR)- La prima di qeuste terribili creature. Il suo status e il suo luogo di nascita sono sconosciuti. Gli oracoli degli orchi di Haruspex Brimstone dissero che il suo nome era Gormux (come la Fossa di Gormuz) e che tornerà ancora quando un'oscura cometa apparirà nel cielo. I pochi documenti rimsati del tempo che fu dissero che era impermeabile alle armi e agli incantesimi, ma si diresse verso ovest attraverso il amre e non fu mai più visto. Molti lo considerano in fatto Ulunat.
  • Ulunat (circa -3470 AR) - Un colossale coleottero, intorno al quale il capannone carapace crebbe la città osiriana di Sothis.
  • Il Tarrasque (-632 AR) - Conosciuto come il Motore dell'Armageddon. La più terribile delle Progenie di Rovagug. Attualmente è sigillato in una caverna nascosta sotto l'Avistan.
  • Volnagur (AR ?) - Una bestia alata.
  • Xotani - Conosciuto come Sanguisauga del Fuoco. La sua tomba si trova nel Regno Garundi di Katapesh.
  • Chemnosit (AR ?) - Conosciuto come il Monarca Verme. Temuto nelle Terre Oscure; forse ancora attivo.
  • Lo Slohr (3537 AR) - Non è risaputo se questa terribile bestia, nota per aver devastato la Foresta Arthfell sia davvero una progenie di Rovagug.

Altri servitori

  • La Fame Strisciante, un'intelligente verme strisciante di color porpora.
  • Galulab'daa, una bocca barbugliante, considerata la più violenta e folle rispetto alla maggior parte del suo genere.
  • Yigachek, un bebiliyh con un insolito colorito cadaverico.

Chiesa di Rovagug

Rovagug non ha una chiesa organizzata su larga scala. Il suo culto è concentrato nella Stretta di Belkzen, il congelato Reame dei Signori dei Mammut, e i duri deserti di Osirion e Qadira. Rovagug è certamente rispettato per la sua potenza distruttiva in tutte le nazioni; il bombarda conosciuto come il Grande Stomaco nell'Alkestar è la prova di questo.

I sacerdoti indossano cappotti pelosi tinti in colori strani e orribili maschere che rappresentano mostruosità e dissoluzione. Un sacerdote di Rovagug non produce alcun contributo alla normale società; nei migliori dei casi, possono essere mercenari (non affidabili). Di norma, trascorrono le loro giornate cacciando esseri e oggetti da uccidere e distruggere, risparmiando solo ciò che può essere utilizzato nella creazione di una maggiore distruzione. La gerarchia si basa unicamete sulla cruda forza distruttiva, e per salire nella gerarchia, un'altro deve essere gettato.

Fedeli e clero

I suoi adoratori sono mostri selvaggi ed umani nichilisti. Egli è la divinità principale degli orchi, e lo considerano la loro divinità creatrice. Le disgustose tribù di gnoll nel Katapesh hanno abbandonato il culto di Lamasthu per il favore di Rovagug - come la Madre dei Mostri sente che questo è sconosciuto.

I sacerdoti indossano cappotti pelosi tinti in strani colori ed orribili maschere che rappresentano mostruosità e dissoluzione. Un sacerdote di Rovagug non produce alcun contributo alla normale società; nel migliore dei casi, possono essere mercenari (non affidabili). Di norma, essi trascorrono le loro giornate cacciando creature e oggetti da uccidere e distruggere, risparmiando solo ciò che può essere utilizzato nella creazione di una maggiore distruzione. La gerarchia si basa unicamente sulla cruda forza distruttiva ed per salire nella gerarchia, un'altro deve essere ucciso.

I suoi fedeli sono solo un pò meno dedicati, glorificandosi della distruzione fine a se stessa e di rievocare la costruzione e la creazione come un passatempo pr chi è troppo debole per distruggere. Alcuni fedeli fanno ciò per miseria nichilista, altri per il disgusto per se stessi, e altri ancora attraverso una bruciante rabbia per l'universo. Tutti sono dedicati alla missione distruttiva di Rovagug. Nella nazione di garundi di Katapesh gli adoratori della Grande Bestia sono guidati in una folle ricerca di cancellare il sole stesso - un atto di vendetta contro l'odiato Sarenrae.

Le funzioni religiose sono brutali e primitive, con sacrifici dapienti, battendo, gridando e rompendo oggetti di valore.

Templi e santuari

Le chiese dedicate alla Bestia sono vietate in quasi ogni città civile, ed il suo culto è soppresso nella maggior parte delle nazioni. Santuari segreti e siti sacrificali possono essere riconosciuti dalla presenza del famoso Stomaco Zannuto (visto su questa pagina), o il simbolo meno comune, un'artiglio circondato da una spirale.

I rai, veri templi di Rovagug sono costruiti nelle caverne e in altri luoghi soterranei, con una profonda buca nel centro (che rappresenta la prigione di Rovagug) che funge anche da letamaio. Questi templi dispongono anche di un mostro "addomesticato", appena controllato dai sacerdoti, che funge da custode. La Casa della Bestia è un vicino leggendario tempio di Rovagug, si dice che sia stato costruito da uno spirito nato dal cuore di un vulcano, ed era il centro di un culto multi-razziale che guadagnò strani e terribili poteri in cambio del sacrificio della Grande Bestia. Situato nei Monti Pallidi, questo tempio attualmente in rovina è ampiamente evitato a cusa della sua oscura reputazione.

Testi sacri

Rovagug non ha testi sacri e non ne necessità. Fa conoscere i suoi desideri ai sui fedeli premendo nei suoi pensieri primordiali e direttamente alle loro menti. Questi pensieri riguardano principalmente la distruzione di tutto ciò che esiste, e la liberazione della Bestia Rozza dalla sua antica tomba.

Festività

Le festività celebrate dai fedeli di Rovagug sarebbero soppresse nelle terre civilizzate. Non ci sono festività comuni a tutte le congregazioni.


Fonte: http://www.pathfinderwiki.com/wiki/Rovagug