Sarenrae
Simbolo Sacro di Sarenrae
Divinità Maggiore
Titoli Il Fiore dell'Alba,
La Sempre Chiara,
La Fiamma Guaritrice,
La Luce Purificatrice,
La Luce Guarigrice
Dimora Regno di Sarenrae, Nirvana
Allineamento NB
Sfere di Influenza Guarigione, onestà, redenzione e sole
Adoratori Guaritori, agricoltori, criminali redenti
Allineamento dei Chierici
Domini Concessi Bene, Fuoco, Gloria, Guarigione, Sole
Sottodomini Concessi Agathion, Eroismo, Giorno, Luce, Redenzione, Resurrezione, Ristoro, Rivelazione
Arma Preferita Scimitarra
Simbolo Ankh angelico
Animale Sacro Colomba
Colori Sacri Blu, oro
Sarenrae

Conosciuta dai suoi fedeli come ”Fiore dell’Alba”, “Fiamma Guaritrice” e “Sempre Chiara “, Sarenrae (pronuncia SAER-en-ray) è una Dea che insegna temperanza e pazienza in tutte le cose. La compassione e la pace sono le sue più grandi virtù, e se i nemici della fede possono essere redenti, dovrebbero esserlo.

Dogma

Eppure ci sono quelli che non hanno interesse per la redenzione, che si gloriano del massacro e della morte. Dai Malvagi e spietati Non Morti e Demoni, alle crudeltà nate nei cuori dei mortali, le dottrine di Sarenrae predicano una giustizia rapida portata dal limite della Scimitarra. A tal fine, si aspetta che i suoi fedeli siano esperti in giochi di Spada, sia come una forma di arte marziale che promuove la concentrazione di mente e corpo, e così quando entrano in battaglia, i loro nemici non soffrono più del necessario.

Storia

Secondo gli insegnamenti dei seguaci di Asmodeus (i cui motivi dovrebbero essere sempre messi in discussione), Sarenrae è una delle più antiche Divinità esistenti, essendo stata creata da Ihys, una delle due Divinità primordiali dell'epoca precedente. Ha confortato Ihys quando suo fratello Asmodeus lo ha punito per aver dato libero arbitrio ai mortali. Sarenrae fu il braccio destro di Ihys nella prima guerra tra gli Dei, quando gli Dei del Caos (guidati da Ihys) si scontrarono con gli Dei della Legge (guidati da Asmodeus). In preda all'ira, Sarenrae affrontò Asmodeus quando il “Principe delle Tenebre” uccise Ihys e fu quasi ucciso, ma Asmodeus si rese conto che non avrebbe mai potuto placare la sua risoluzione e che la sua battaglia era senza speranza. Quindi abbandonò la guerra e si ritirò all'Inferno.
Sarenrae è nota per essere tra i primi dei che combattè Rovagug nel difendere la creazione. Durante questa magnifica guerra della preistoria, il “Fiore dell’Alba” abbatté Rovagug al centro del mondo. Si ritiene che dopo che Asmodeus vi legò la “Bestia impetuosa”, Sarenrae vi pose le fiamme del Sole come un tormento eterno. Sarenrae ha riparato lo squarcio sulla terra e ha ordinato ai suoi seguaci di evitare la cicatrice che rimaneva.
Durante l'Era dell'Angoscia, i suoi fedeli che vivevano nella vicina Ninshabur interpretarono male le sue istruzioni, tuttavia, e invece si accalcarono nell'area, alla fine fondando l'insediamento di Gormuz lì. Credendo che Gormuz fosse una città santa di Sarenrae, persone da ogni parte di Casmaron vi si accalcarono per millenni, ma furono lentamente danneggiate dai sogni del Dio Rovagug imprigionato. Sarenrae continuò a inviare portenti e visioni ai suoi fedeli a Gormuz durante questo periodo, ma furono ignorati o male interpretati. Alla fine mandò il suo Araldo Kohal al popolo di Gormuz nel -3923 CA, ma essi erano ormai stati così corrotti che invece lo distrussero. In grande ira, Sarenrae colpì Gormuz con la sua Scimitarra, distruggendola completamente, e creò un'enorme ferita sulla terra che divenne nota come la Fossa di Gormuz.

Relazioni

Sarenrae conta tutti gli Dei non-Malvagi come suoi compagni e persino comunica con Divinità Malvagie nella speranza di convertirle dai loro modi oscuri. Ha una certa sfiducia nei confronti di Asmodeus a causa delle discussioni sulle anime dei morti. Il suo unico vero nemico è Rovagug, anche se Torag e i ​​suoi seguaci diffidano del “Fiore dell’Alba” e del suo gregge, vedendo la loro volontà di perdonare come una debolezza.

Aspetto

Sarenrae si manifesta come una bellezza angelica in bronzo, con capelli dorati composti da fiamme fluenti. Emette una luce sacra che gocciola come luminescenza liquida da una mano, mentre l'altra tiene una Scimitarra decorata con un fuoco radioso. La sua luce sacra fornisce guarigione e sostegno, mentre la Scimitarra crea raffiche di vento che rimuovono la Malattia e la paura.

Provvidenza

Sarenrae mostra la sua approvazione inviando Colombe o l'insolita comparsa di Ankh. Ella indica il suo disfavore attraverso scottature o Cecità inspiegabili che possono durare da minuti per trasgressioni minori a un'intera vita per i peggiori reati.

Servitori

Sarenrae ha numerosi servitori Angelici. Tra questi ci sono i suoi servitori Divini, gli Yhohm, che si dice nascano da una porzione di anime delle Fenici ogni volta che rinascono nel fuoco.

Servitori unici

Chiesa di Sarenrae

La Chiesa di Sarenrae è per lo più composta da Sacerdoti altruisti che sono anche pronti ad essere severi, se necessario. La chiesa è conosciuta per benedire i raccolti, curare i malati e riformare criminali e malvagi. Sono spesso consultati per risolvere faide e controversie tra vicini e famiglie. [6] L'Impero di Kelesh la considera la sua Divinità protettrice ed è responsabile della diffusione della sua fede in tutta la Regione del Mare Interno. Qui è adorata principalmente ad Absalom, nel Katapesh, nell’Osirion, nel Taldor, nel Thuvia, naturalmente a Qadira, tra gli abitanti del Garund, tra i Keleshiti, tra i Taldani, i Varisiani, gli Halfling e i Mezzelfi in tutta la Regione del Mare Interno.
Il Culto del Fiore dell’Alba è una setta militante della chiesa che è popolare e influente nell’Osirion e a Qadira.
Gli Halfling gentili e premurosi adorano spesso Sarenrae, che si prende cura dei malati e degli anziani. Raramente, un Halfling può nascere con i capelli rossi e, poiché questo è visto dagli Halfling come un segno della Dea, questi Halfling dovrebbero diventare parte del clero di Sarenrae.
I Cavalieri di Sarenrae si identificano indossando sciarpe bianche attorno ai loro elmi e brandendo la Scimitarra. Sono disposti ad offrire misericordia a quei nemici che cercano l'assoluzione e rinunciano al Male.

Clero

Una gran parte dei Sacerdoti di Sarenrae è composta da Chierici, ma tra i loro ranghi ci sono anche Paladini e Ranger, così come alcuni Druidi e Bardi. Alcuni Sacerdoti lavorano come detentori o guaritori personali per i ricchi, mentre altri sopravvivono grazie all'assistenza dei fedeli della congregazione. Una forma comune di culto da parte dei Sacerdoti è quella di svegliarsi all'alba e rendere grazie e lode al Sole che sorge. La Scimitarra è un'Arma preferita e il suo uso è tenuto in grande considerazione, ed è spesso decorato con immagini del Sole infuocato in rosso e oro. In battaglia, i Chierici di Sarenrae diventano dervisci, pronti a distruggere la corruzione irrimediabile. I vestimenti formali includono una lunga casula bianca e una tunica con decorazioni rosse e dorate raffiguranti il ​​Sole. I leader del culto spesso indossano una corona d'oro sormontata da uno sprazzo di Sole rosso-oro.

Templi e santuari

I templi principali del “Fiore dell’Alba” sono edifici all'aperto, sebbene gli edifici laterali abbiano i soffitti. Molti hanno specchi d'ottone o d'oro che rifocalizzano la luce solare sull'altare principale. I Sacerdoti viaggiano spesso da un tempio all'altro. L'Oasi Sempre Chiara dell’Impero di Kelesh è un famoso sito di pellegrinaggio per i seguaci della Dea. I servizi della Chiesa si svolgono all'aperto e sono attività gioiose che includono canti, balli e musica.

Testi sacri

La Nascita della Luce e della Verità è il principale libro sacro di Sarenrae. È consuetudine che ogni proprietario di questo libro inscriva le sue storie edificanti nelle ultime pagine bianche, in modo che possano essere raccontate ad altri più tardi.

Storia della Chiesa

I popoli della Regione del Mare Interno non adorano da sempre Sarenrae. La sua fede si diffuse lungo le rotte commerciali Keleshite durante i primi anni dell'Era dell’Incoronazione, causando molta instabilità nel Garund.

Festività

Le feste più celebri celebrate dai seguaci di Sarenrae sono le Lame Brucianti il 10 di Sarenith e il Festival Creato dal Sole, che si tiene nel solstizio d'estate. Il mese di Sarenith è chiamato così in suo onore.

Anacoreta del Fiore dell’Alba

L'Anacoreta del Fiore dell’Alba viaggia in tutto il deserto, combattendo il Male e offrendo la redenzione, mentre si dedicano alla più grande delle benedizioni di Sarenrae: il Sole.
Gli Anacoreti del Fiore dell’Alba concentrano i loro studi su una credenza personale attraverso cui sviluppano ed esprimono la loro fede, sia che assumano la forma del generare luce Magica o Armi fiammeggianti.

Animali preferiti

Gli Dei sono spesso associati a certi Animali, sia perché posseggono una qualità favorita dal Dio, sia perché i fedeli godono di un'affinità speciale per loro. Gli Animali preferiti di Sarenrae includono Colombe, Falchi e Lucertole crogiolarsi.

Organizzazioni

La Vigilia dell’Alba è una piccola banda di Paladini di Sarenrae che proteggono la città di Solku nel Katapesh dagli attacchi degli Gnoll.


Fonte: http://www.pathfinderwiki.com/wiki/Sarenrae