Versione del 8 giu 2021 alle 22:56 di Selven (discussione | contributi)
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Aroden1.jpg

Gli Azlanti sono poco più di un ricordo: un'antica, quasi mitologica progenitrice di tutta la civiltà Umana. L'ultimo vero puro sangue Azlanti è stato uno dei più famosi uomini di tutti i tempi: Aroden. Fece riemergere la Pietrastella dalle profondità del Mare Interno all'inizio dell'Era dell'Incoronazione, e successivamente divenne il protettore dei più grande imperi della Regione del Mare Interno: il Taldor ed il Cheliax.

Aspetto

Gli antichi Azlanti erano, secondo gli storici, un popolo regale e distaccato, dal lignaggio nobile e dagli atteggiamenti altezzosi. Avevano i capelli scuri, i colori variavano dal rosso scuro al marrone o al nero, mentre il colore della loro pelle variava da una tonalità olivastra al bianco pallido. Erano noti anche per avere sopracciglia prominenti e una fronte molto ampia; questo in particolare per gli uomini, ai quali spesso capitava di avere il cosiddetto "Picco della vedova". Uno dei tratti caratteristici più famosi degli Azlanti era il color porpora dei loro occhi, un tratto che affiora, di tanto in tanto, in altri popoli e che rappresenta l'eredità lasciata dagli Azlanti in questo mondo.

Storia

Si crede che gli Azlanti siano stati la prima civiltà Umana evoluta su Golarion. L'antico impero di Azlant, dal quale gli Azlanti presero il nome, si estendeva per tutto il continente al centro dell'Oceano Arcadiano. Il progresso di questa popolazione è dovuto all'intervento degli Aboleth, un'antichissima specie di creature acquatiche appassionata di manipolazioni genetiche. Questi presero i primi cavernicoli e nomadi di Azlant e li misero sulla strada di una complessa e centralizzata civiltà agricola.
La cultura Azlanti prosperò per migliaglia di anni ed essi finirono col credersi superiori agli Aboleth. Come punizione per la loro slealtà, fecero cadere dal cielo un meteorite gigantesco per spazzare via la loro progenie intellettuale. Questo evento è conosciuto come il Cataclisma; il meteorite distrusse Azlant, uccise la maggior parte degli Azlanti e fece sprofondare l'intero continente in fondo all'oceano.
Alcuni dei sopravvissuti cercarono rifugio lungo la costa del Mare Interno appena creata, aiutando poi a creare la nazione di Taldor. Forse la storia degli Azlanti potrebbe andare persa col tempo, ma le loro influenze culturali possono essere riscontrate in molte civiltà della Regione del Mare Interno.

In Mondi Lontani

Le prime ambizioni degli Azlanti per le Stelle portarono alla formazione della Cicatrice Lunare sulla Luna di Golarion più di 12.000 anni fa, a causa di un esperimento Magico fallito di terraformazione che causò uno strappo nel Piano Materiale e permise ai Demoni dell'Abisso d'infestare la Luna.
Altri Azlanti arrivarono su Akiton attraverso un Portale per Arl. Questi Azlanti soggiogarono il Popolo Libero dell'Altopiano e fino ad oggi la gente di Arl parla con un accento che deriva dall’antica lingua Azlanti e considerano la loro città come parte dell'impero Azlanti.

Cultura

A causa della devastazione provocata dalla Cataclisma, si sa molto poco dell'antica cultura degli Azlanti. Entrambi i Taldani e i Cheliaxiani aspirano ad essere il loro eredi, sia nel sangue che nello spirito. Molti elementi stilistici della loro cultura sono imitati anche al giorno d'oggi. La scoperta di un nuovo e autentico pezzo di gioielleria o architettura potrebbe innescare una nuova moda in tuta la Regione del Mare Interno.

Lingua

Gli Azlanti parlavano una lingua conosciuta come Azlanti o Antico Azlanti. Nonostante non sia più parlato da millenni, lingue come il Taldano, il Poliglotta, l'Hallit e il Varisiano sono considerati suoi eredi.

Nomi

Un altro modo popolare con il quale le persone oggi fanno rivivere la cultura Azlanti è dando ai propri figli i tipici nomi di questo popolo, presenti su manufatti, mosaici o manoscritti. I nomi Azlanti quasi sempre iniziano con una vocale e sono sprovvisti di cognome. Nomi maschili popolari sono Akorian, Olhaps o Ureste, mentre quelli femminili sono Iaome, Ommara o Ulionestria.

Vestiti

Nei millenni non si è conservato alcun vestito Azlanti, ma la rappresentazione dell'abbigliamento di questo popolo può essere trovata come dipinto su antiche pareti o artefatti. Queste raffigurazioni mostrano che il verde scuro e il cremisi erano colori popolari fra la nobiltà; ancora oggi, chi desidera mostrare la propria discendenza dagli Azlanti, indossa questi colori.

Schiavitù

La Schiavitù era una pratica comune tra gli Azlanti e molte persone che si ritengono loro discendenti, vedono la Schiavitù come loro diritto. Questo però non è il caso per la popolazione dell'Andoran, dove questa pratica è considerata un'anatema per i valori democratici e egualitari del paese, nonostante la cultura Azlanti sia un pilastro portante di quella degli abitanti dell’Andoran.

Religione

Gli Azlanti adoravano, tra gli altri, le seguenti divinità:

Discendenti degli Azlanti

Si dice che molte altre culture discendano dagli Azlanti, anche se questa discendenza non può essere verificata con certezza.

  • Uomini Pesce: Anche conosciuti come gli "Azlanti inferiori", queste creature anfibie, tempo fa, iniziarono a vivere sotto il mare. Mantennero un collegamento con il mondo in superficie con le loro visite nell'Isola di Kortos, specialmente nell'Escadar e nel quartiere di Gilltown in Absalom. Si dice che abbiano la pretesa più legittima come veri figli della vecchia Azlant.
  • Oscuri: Discendenti degli Azlanti fuggiti dalla distruzione provocata dalla Cataclisma, si divisero in due specie affini, Oscuri Predatori e gli Oscuri Striscianti.
  • Ibridati: Questi discendenti degenerati vivono nelle Lande Tenebrose, nel regno di Nar-Voth.
  • Morlock: Seguendo un folle impulso di mantenere la propria razza pura, questi discendenti degli Azlanti di sono trasformati in bestiali Morlock. La maggior parte ora si trova nelle Lande Tenebrose, nel regno di Sekamina.
  • Qualche Cheliaxiano e Taldano ha una piccola quantità di sangue Azlanti, dando vita a certi tipici tratti fisici Azlanti come gli occhi viola.

Gli Azlanti Oggi

Anche se gli Azlanti sono ormai da tempo una specie estinta, c'è una piccola possibilità che un vero membro dell'antica civiltà esista ancora, forse in un potente sonno magico o come parte di una società molto distante e segreta.


Fonte: http://pathfinderwiki.com/wiki/Azlanti_(human_ethnicity)