m (una versione importata: Aggiornamento e Pulizia)
 
Riga 33: Riga 33:
 
| mappa            =  
 
| mappa            =  
 
}}
 
}}
'''Settearchi''' è una città nel sud-ovest dei [[Regni Fluviali]] costruita intorno a sette archi in pietra sparsi per l'insediamento. Esso è un antico sito sacro per gli [[Elfo|Elfi]], ma non è più stato in mani [[Elfo|Elfiche]] da quando essi hanno lasciato [[Golarion]] per cercare la salvezza su [[Sovyrian]] millenni fa. Da allora Settearchi è sotto il dominio dei [[Custodi della Quercia]]. Infatti Settearchi è l'ultimo regno superstite della prima ondata di migrazione dei [[Kellidi]] nella regione dei [[Regni Fluviali]] dopo la partenza degli [[Elfo|Elfi]].<br>
+
'''Settearchi''' è una città nel sud-ovest dei [[Regni Fluviali]] costruita intorno a sette archi in pietra sparsi per l'insediamento. Esso è un antico sito sacro per gli [[Elfo|Elfi]], ma non è più stato in mani [[Elfo|Elfiche]] da quando essi hanno lasciato [[Golarion]] per cercare la salvezza su [[Sovyrian]] millenni fa. Da allora Settearchi è sotto il dominio dei [[Custodi della Quercia]]. Infatti Settearchi è l'ultimo regno superstite della prima ondata di migrazione dei [[Kellidi]] nella regione dei [[Regni Fluviali]] dopo la partenza degli [[Elfo|Elfi]].
 +
 
 
Settearchi è decisamente un ottimo posto dove vivere: l'erba qui è più morbida, il cielo di un blu più luminoso ed il clima è più mite che nei dintorni.
 
Settearchi è decisamente un ottimo posto dove vivere: l'erba qui è più morbida, il cielo di un blu più luminoso ed il clima è più mite che nei dintorni.
 
==Abitanti==
 
==Abitanti==
La vita a Settearchi è meno civilizzata che negli altri [[Regni Fluviali]], la natura è preponderante e gli insediamenti sono pochi. Le strade sono sterrate e gli [[Tipo Animale|Animali]] selvatici, che possono essere anche pericolosi, sono liberi di vagare. La principale via di comunicazione è il [[Fiume Sellen]], lungo il quale si trovano i pochi insediamenti. Circa il settanta per cento del territorio è incolto e appannaggio dei [[Tipo Folletto|Folletti]]. A Settearchi [[Umano|Umani]] e [[Tipo Folletto|Folletti]] vivono pacificamente insieme, anche se queste ultime tendono continuamente a fare scherzi e rubare oggetti agli altri.<br>
+
La vita a Settearchi è meno civilizzata che negli altri [[Regni Fluviali]], la natura è preponderante e gli insediamenti sono pochi. Le strade sono sterrate e gli [[Tipo Animale|Animali]] selvatici, che possono essere anche pericolosi, sono liberi di vagare. La principale via di comunicazione è il [[Fiume Sellen]], lungo il quale si trovano i pochi insediamenti. Circa il settanta per cento del territorio è incolto e appannaggio dei [[Tipo Folletto|Folletti]]. A Settearchi [[Umano|Umani]] e [[Tipo Folletto|Folletti]] vivono pacificamente insieme, anche se queste ultime tendono continuamente a fare scherzi e rubare oggetti agli altri.
I [[Custodi della Quercia]] sono molto selettivi su chi hanno lasciato avvicinare alla comunità, non permettendo ad [[Elfo|Elfi]] e a stranieri di avvicinarsi, poiché Settearchi ha una spaccatura che porta al [[Primo Mondo]] dei [[Tipo Folletto|Folletti]]. Conseguentemente al fatto che c'è la spaccatura, i seguaci della [[Fede Verde]] sono estremamente comuni. Settearchi è anche sede di una grande quantità di [[Tipo Folletto|Folletti]] e di [[Treant]], alcuni dei quali vivono in città, mentre altri sono semplicemente di passaggio.<br>
+
 
Si dice che gli archi che danno il nome alla città servano come [[Portale|Portali]] per altri mondi, forse funzionanti come [[Portale Elfico|Portali Elfici]] più potenti. Il [[Kyonin]] ha dimostrato grande interesse, proclamando come proprio questo sito, ma i [[Custodi della Quercia]] rifiutano l'ingresso ad ogni [[Elfo]]. Anche se questo nodo deve ancora arrivare al pettine, si dice che alcuni [[Elfo|Elfi]] stiano considerando una soluzione radicale per sbarazzarsi dei governanti [[Umano|Umani]] della città.<br>
+
I [[Custodi della Quercia]] sono molto selettivi su chi hanno lasciato avvicinare alla comunità, non permettendo ad [[Elfo|Elfi]] e a stranieri di avvicinarsi, poiché Settearchi ha una spaccatura che porta al [[Primo Mondo]] dei [[Tipo Folletto|Folletti]]. Conseguentemente al fatto che c'è la spaccatura, i seguaci della [[Fede Verde]] sono estremamente comuni. Settearchi è anche sede di una grande quantità di [[Tipo Folletto|Folletti]] e di [[Treant]], alcuni dei quali vivono in città, mentre altri sono semplicemente di passaggio.
 +
 
 +
Si dice che gli archi che danno il nome alla città servano come [[Portale|Portali]] per altri mondi, forse funzionanti come [[Portale Elfico|Portali Elfici]] più potenti. Il [[Kyonin]] ha dimostrato grande interesse, proclamando come proprio questo sito, ma i [[Custodi della Quercia]] rifiutano l'ingresso ad ogni [[Elfo]]. Anche se questo nodo deve ancora arrivare al pettine, si dice che alcuni [[Elfo|Elfi]] stiano considerando una soluzione radicale per sbarazzarsi dei governanti [[Umano|Umani]] della città.
 +
 
 
I [[Druido|Druidi]] e gli abitanti disprezzano [[Tragshi]], l'[[Avvelenatore del Daggermark|Avvvelenatrice del Daggermark]], lei però continua impunemente a raccogliere erbe rare per i suoi [[Veleni]] nel territorio di Settearchi.
 
I [[Druido|Druidi]] e gli abitanti disprezzano [[Tragshi]], l'[[Avvelenatore del Daggermark|Avvvelenatrice del Daggermark]], lei però continua impunemente a raccogliere erbe rare per i suoi [[Veleni]] nel territorio di Settearchi.
 
==Storia==
 
==Storia==
 
Nel 4256 CA i [[Druido|Druidi]] sono stati brevemente estromessi dal potere dagli [[Intilporium]], una famiglia di [[Mago|Maghi]] del [[Taldor]].
 
Nel 4256 CA i [[Druido|Druidi]] sono stati brevemente estromessi dal potere dagli [[Intilporium]], una famiglia di [[Mago|Maghi]] del [[Taldor]].
==La città==
+
==La Città==
La città ha mura ricoperte d'edera, con entrate senza cancelli, anche per questo queste mura sarebbero inutili contro un'invasione. La città è un misto raccapricciante di architettura [[Elfo|Elfica]] in rovina ed architettura [[Umano|Umana]], entrambe le tipologie sono coperte d'edera.<br>
+
La città ha mura ricoperte d'edera, con entrate senza cancelli, anche per questo queste mura sarebbero inutili contro un'invasione. La città è un misto raccapricciante di architettura [[Elfo|Elfica]] in rovina ed architettura [[Umano|Umana]], entrambe le tipologie sono coperte d'edera.
 +
 
 
Al centro della città si trovano sette archi di pietra alti 6 metri, che irradiano una debole [[Magia]]. Si pensa che gli archi possano essere un [[Portale]] per il [[Primo Mondo]], ma probabilmente i [[Custodi della Quercia]] sanno che non è così.
 
Al centro della città si trovano sette archi di pietra alti 6 metri, che irradiano una debole [[Magia]]. Si pensa che gli archi possano essere un [[Portale]] per il [[Primo Mondo]], ma probabilmente i [[Custodi della Quercia]] sanno che non è così.
 
==Economia==
 
==Economia==
La città di Settearchi è la prima grande fermata per i pellegrini ed i commercianti che vanno a nord sul [[Fiume Sellen]]. Due competitive compagnie di rifornimenti sono locate a Settearchi: [[Rifornimenti Sellenmark]] e [[Da Auldwell]].<br>
+
La città di Settearchi è la prima grande fermata per i pellegrini ed i commercianti che vanno a nord sul [[Fiume Sellen]]. Due competitive compagnie di rifornimenti sono locate a Settearchi: [[Rifornimenti Sellenmark]] e [[Da Auldwell]].
L'agricoltura rende qui molto bene a causa di forti [[Incantesimi]] [[Druido|Druidici]], tanto che ogni anno il surplus di grano viene garantito ai [[Regni Fluviali]] confinanti. Si producono anche grandi quantità di frutta, miele, carne, pelli e cuoio. Il legno della regione è di prim'ordine, ma i [[Druido|Druidi]] non hanno interesse ad esportarlo.<br>
+
 
 +
L'agricoltura rende qui molto bene a causa di forti [[Incantesimi]] [[Druido|Druidici]], tanto che ogni anno il surplus di grano viene garantito ai [[Regni Fluviali]] confinanti. Si producono anche grandi quantità di frutta, miele, carne, pelli e cuoio. Il legno della regione è di prim'ordine, ma i [[Druido|Druidi]] non hanno interesse ad esportarlo.
 +
 
 
Non esistono invece minerali, che devono essere tutti importati.
 
Non esistono invece minerali, che devono essere tutti importati.
 
==Governo==
 
==Governo==
I [[Druido|Druidi]] dei [[Custodi della Quercia]] governano Settearchi con durezza e basandosi su una morale che non è quella canonica. La salvezza della natura viene prima di quella degli [[Umano|Umani]]. Oltretutto i pochi ruoli politici all'interno dei [[Custodi della Quercia]] si conferiscono per un periodo ed a rotazione, ciò crea problemi ai [[Regni Fluviali]] vicini nel relazionarsi con i [[Druido|Druidi]].<br>
+
I [[Druido|Druidi]] dei [[Custodi della Quercia]] governano Settearchi con durezza e basandosi su una morale che non è quella canonica. La salvezza della natura viene prima di quella degli [[Umano|Umani]]. Oltretutto i pochi ruoli politici all'interno dei [[Custodi della Quercia]] si conferiscono per un periodo ed a rotazione, ciò crea problemi ai [[Regni Fluviali]] vicini nel relazionarsi con i [[Druido|Druidi]].
L'attuale "Voce del Vento" è [[Leoti]]: ogni settimana si presenta in città per comunicare le decisioni prese dai [[Custodi della Quercia]]. Tutti, compresi [[Esmet Lucchetto di Seta]] e [[Dethenesthen Carcusian]], devono obbedire.<br>
+
 
 +
L'attuale "Voce del Vento" è [[Leoti]]: ogni settimana si presenta in città per comunicare le decisioni prese dai [[Custodi della Quercia]]. Tutti, compresi [[Esmet Lucchetto di Seta]] e [[Dethenesthen Carcusian]], devono obbedire.
 +
 
 
Rispetto agli altri [[Regni Fluviali]], Settearchi ha una forte stabilità politica, dovuta all'esercito permanente, i [[Sottobosco]], agli ordini dei [[Druido|Druidi]] dei [[Custodi della Quercia]].
 
Rispetto agli altri [[Regni Fluviali]], Settearchi ha una forte stabilità politica, dovuta all'esercito permanente, i [[Sottobosco]], agli ordini dei [[Druido|Druidi]] dei [[Custodi della Quercia]].
 
==Esercito==
 
==Esercito==
 
L'esercito di Settearchi, chiamato [[Sottobosco]] contribuisce alla stabilità politica del Paese. Esso è capitanato da [[Dethenesthen Carcusian]] e conta circa un migliaio di soldati.
 
L'esercito di Settearchi, chiamato [[Sottobosco]] contribuisce alla stabilità politica del Paese. Esso è capitanato da [[Dethenesthen Carcusian]] e conta circa un migliaio di soldati.
 
==Geografia==
 
==Geografia==
Settearchi si trova nella parte meridionale dei [[Regni Fluviali]], ad est del [[Tymon]], a sud del [[Daggermark]] e ad ovest del [[Cordelon]]. L'antica foresta conosciuta come [[Foresta degli Antichi]] segna il confine meridionale della nazione.<br>
+
Settearchi si trova nella parte meridionale dei [[Regni Fluviali]], ad est del [[Tymon]], a sud del [[Daggermark]] e ad ovest del [[Cordelon]]. L'antica foresta conosciuta come [[Foresta degli Antichi]] segna il confine meridionale della nazione.
 +
 
 
Settearchi è probabilmente il più grande dei [[Regni Fluviali]], si contende questo titolo con il [[Gralton]] ed il [[Pitax]].
 
Settearchi è probabilmente il più grande dei [[Regni Fluviali]], si contende questo titolo con il [[Gralton]] ed il [[Pitax]].
 
==Avventurieri==
 
==Avventurieri==

Versione attuale delle 05:33, 18 gen 2021

Settearchi
 Titoli Distretto dei Druidi
 Nazione Regni Fluviali
 Capitale Settearchi
 Governante Custodi della Quercia
 Governo Oligarchia
 Linguaggi Taldano, Hallit, Silvano
 Religioni Antichi, Fede Verde
 Allineamento Neutrale
Settearchi
Città
 Nazione Regni Fluviali
 Regione Settearchi
 Governante Sindaco Esmet Lucchetto di Seta
 Governo Sindaco e oligarchia Druidica
 Dimensioni Grande villaggio
 Popolazione 4,340
 Demografia Umani 88%, Folletti 5%, Gnomi 4%, Halfling 2%, altro 1%
 Allineamento Neutrale

Settearchi è una città nel sud-ovest dei Regni Fluviali costruita intorno a sette archi in pietra sparsi per l'insediamento. Esso è un antico sito sacro per gli Elfi, ma non è più stato in mani Elfiche da quando essi hanno lasciato Golarion per cercare la salvezza su Sovyrian millenni fa. Da allora Settearchi è sotto il dominio dei Custodi della Quercia. Infatti Settearchi è l'ultimo regno superstite della prima ondata di migrazione dei Kellidi nella regione dei Regni Fluviali dopo la partenza degli Elfi.

Settearchi è decisamente un ottimo posto dove vivere: l'erba qui è più morbida, il cielo di un blu più luminoso ed il clima è più mite che nei dintorni.

Abitanti

La vita a Settearchi è meno civilizzata che negli altri Regni Fluviali, la natura è preponderante e gli insediamenti sono pochi. Le strade sono sterrate e gli Animali selvatici, che possono essere anche pericolosi, sono liberi di vagare. La principale via di comunicazione è il Fiume Sellen, lungo il quale si trovano i pochi insediamenti. Circa il settanta per cento del territorio è incolto e appannaggio dei Folletti. A Settearchi Umani e Folletti vivono pacificamente insieme, anche se queste ultime tendono continuamente a fare scherzi e rubare oggetti agli altri.

I Custodi della Quercia sono molto selettivi su chi hanno lasciato avvicinare alla comunità, non permettendo ad Elfi e a stranieri di avvicinarsi, poiché Settearchi ha una spaccatura che porta al Primo Mondo dei Folletti. Conseguentemente al fatto che c'è la spaccatura, i seguaci della Fede Verde sono estremamente comuni. Settearchi è anche sede di una grande quantità di Folletti e di Treant, alcuni dei quali vivono in città, mentre altri sono semplicemente di passaggio.

Si dice che gli archi che danno il nome alla città servano come Portali per altri mondi, forse funzionanti come Portali Elfici più potenti. Il Kyonin ha dimostrato grande interesse, proclamando come proprio questo sito, ma i Custodi della Quercia rifiutano l'ingresso ad ogni Elfo. Anche se questo nodo deve ancora arrivare al pettine, si dice che alcuni Elfi stiano considerando una soluzione radicale per sbarazzarsi dei governanti Umani della città.

I Druidi e gli abitanti disprezzano Tragshi, l'Avvvelenatrice del Daggermark, lei però continua impunemente a raccogliere erbe rare per i suoi Veleni nel territorio di Settearchi.

Storia

Nel 4256 CA i Druidi sono stati brevemente estromessi dal potere dagli Intilporium, una famiglia di Maghi del Taldor.

La Città

La città ha mura ricoperte d'edera, con entrate senza cancelli, anche per questo queste mura sarebbero inutili contro un'invasione. La città è un misto raccapricciante di architettura Elfica in rovina ed architettura Umana, entrambe le tipologie sono coperte d'edera.

Al centro della città si trovano sette archi di pietra alti 6 metri, che irradiano una debole Magia. Si pensa che gli archi possano essere un Portale per il Primo Mondo, ma probabilmente i Custodi della Quercia sanno che non è così.

Economia

La città di Settearchi è la prima grande fermata per i pellegrini ed i commercianti che vanno a nord sul Fiume Sellen. Due competitive compagnie di rifornimenti sono locate a Settearchi: Rifornimenti Sellenmark e Da Auldwell.

L'agricoltura rende qui molto bene a causa di forti Incantesimi Druidici, tanto che ogni anno il surplus di grano viene garantito ai Regni Fluviali confinanti. Si producono anche grandi quantità di frutta, miele, carne, pelli e cuoio. Il legno della regione è di prim'ordine, ma i Druidi non hanno interesse ad esportarlo.

Non esistono invece minerali, che devono essere tutti importati.

Governo

I Druidi dei Custodi della Quercia governano Settearchi con durezza e basandosi su una morale che non è quella canonica. La salvezza della natura viene prima di quella degli Umani. Oltretutto i pochi ruoli politici all'interno dei Custodi della Quercia si conferiscono per un periodo ed a rotazione, ciò crea problemi ai Regni Fluviali vicini nel relazionarsi con i Druidi.

L'attuale "Voce del Vento" è Leoti: ogni settimana si presenta in città per comunicare le decisioni prese dai Custodi della Quercia. Tutti, compresi Esmet Lucchetto di Seta e Dethenesthen Carcusian, devono obbedire.

Rispetto agli altri Regni Fluviali, Settearchi ha una forte stabilità politica, dovuta all'esercito permanente, i Sottobosco, agli ordini dei Druidi dei Custodi della Quercia.

Esercito

L'esercito di Settearchi, chiamato Sottobosco contribuisce alla stabilità politica del Paese. Esso è capitanato da Dethenesthen Carcusian e conta circa un migliaio di soldati.

Geografia

Settearchi si trova nella parte meridionale dei Regni Fluviali, ad est del Tymon, a sud del Daggermark e ad ovest del Cordelon. L'antica foresta conosciuta come Foresta degli Antichi segna il confine meridionale della nazione.

Settearchi è probabilmente il più grande dei Regni Fluviali, si contende questo titolo con il Gralton ed il Pitax.

Avventurieri

Gli Avventurieri stranieri possono entrare a Settearchi in due modi: presentandosi ai Custodi della Quercia, dichiarando il motivo della propria visita e, se esso viene accettato poichè in linea con le politiche dei Druidi, ricevendo la "Lama della Corteccia" che garantisce protezione e cibo all'interno dei confini oppure liberamente, alla stregua di una creatura selvaggia. Ovviamente gli Elfi sono banditi dai Custodi della Quercia.

Luoghi d'Interesse

Non c'è nessun insediamento classificabile come "città" a Settearchi, circa un terzo del territorio è quasi totalmente disabitato.


Fonte: http://pathfinderwiki.com/wiki/Sevenarches