Un’Anima è l'energia vitale metafisica essenziale di una creatura vivente, creata da Divinità primordiali per filtrare l'energia vitale fondamentale del multiverso. Innatamente senza allineamento, ogni Anima è creata nel Piano dell'Energia Positiva e (con poche eccezioni) attraversa il Fiume delle Anime dalla sua creazione a una nave mortale, quindi ritorna al fiume dopo la morte della loro nave per raggiungere la Sfera Esterna.

Storia

Le Anime furono create per la prima volta dalle Divinità nella prima preistoria del multiverso, dopo la creazione dei primi Esterni. Ogni Anima è una quantità autonoma di energia positiva con un'esistenza finita, e le azioni che prende alla fine determinano come la sua energia sia in definitiva divisa tra ogni Divinità e piano come giudicato da Pharasma. Questo processo è stato concepito per un senso di equità, perché consente all'energia stessa di determinare come viene distribuita con un minimo di influenza dalle Divinità.

Ciclo Vitale delle Anime

Creazione e Nascita

I miti religiosi variano a seconda di come si formano le anime, sebbene in verità poche Divinità abbiano alcun potere sulla loro creazione. Le Anime non allineate crescono da scintille di potenzialità non allineate nel Piano dell'Energia Positiva, piantate come semi da mezzi sconosciuti da posizioni sconosciute e tendenzialmente dai Jyoti e Manasaputra del Piano mentre le Anime maturano come frutti in cima a strutture massicce amorfe come alberi. Le Anime mature vengono raccolte e rilasciate da Jyoti in Portali, Punti Focali e Vertici Planari attraverso il Primo Mondo al Piano Materiale, per essere ricevute dai figli delle creature all'inizio della loro vita.

Morte e Giudizio

Alla fine della vita mortale della creatura, la sua Anima lascia il suo corpo e si manifesta nel Piano Etereo, cominciando il suo viaggio con altre Anime attraverso il Fiume delle Anime - un percorso che viaggia attraverso i Piani Elementali verso il Piano Astrale, con pochi (e spesso tragiche). L'interesse reciproco nel traffico di Anime impedisce alle Divinità di disturbare il loro transito attraverso il Fiume delle Anime, sebbene altri agenti intervengano occasionalmente. La Dea Pharasma giudica queste anime nella sua guglia nell'Ossario per la loro distribuzione a Divinità protettrici o Piani della Sfera Esterna, dove funge da arbitro finale per le anime contestate. Le Anime degli atei e degli agnostici passano attraverso un Piano relativo ai loro principi, ma le Anime dissidenti che rifiutano il giudizio di Pharasma e le Anime fallite che non hanno mai esibito la fede o la passione nella vita non progrediscono mai. Il faraio li espande in una esistenza dormiente nell'Ossario delle Anime o vagabonda in difficoltà, vagabonda per il Piano Astrale, o viene scelto da Pharasma per ritornare al Piano Materiale come un essere reincarnato. Le Anime che non abbandonano mai il l'Ossario finiscono per rompersi in quintessenza dormiente chiamata detriti dell'Anima, che comprende la guglia in cima alla quale si trova l'Ossario.
Le Anime che viaggiano nel regno di un patrono sono note come petizioni che attendono il loro giudizio finale sulle mani del loro protettore. In alcuni casi, queste Anime guadagnano la pace eterna o si fondono con la quintessenza per diventare estranei nel piano della loro Divinità protettrice. In altri, vengono respinti e inviati per scontare una punizione Infernale. Le loro forme potrebbero cambiare a seconda del loro protettore o diventare versioni più idealizzate dei loro sé mortali.

Eccezioni

Rapporti tra Anime e Forme di Vita

Non Morti

Le Anime hanno una relazione complessa con lo stato di Non Morte. Per esempio, i Non Morti non Intelligenti sono gusci di creature che in precedenza possedevano Anime; tuttavia, questi Non Morti non hanno Anime proprie e sono poco più di automi animati da Energia Negativa. I Non Morti Incorporei Intelligenti, d'altra parte, sono i resti fisici di Anime senza corpi che si rifiutano di lasciare il Piano Materiale. Ancora altri Non Morti, come i Vampiri e i Lich corporei Intelligenti, sono corpi materiali che possiedono Anime mortali distorte da Energia Negativa.

Esterni

La maggior parte degli Esterno inizia la vita come la combinazione della quintessenza con l'Anima di un mortale. I Demoni, per esempio, sono Anime mortali distorte dal grande male e infuse di Quintessenza allineata al male, mentre le aggressioni sono create attorno a Anime buone infuse di Quintessenza allineata.

Folletti

I Folletti sono creati quando l'energia dell'Anima, come quella liberata dalle nuove Anime che attraversano il Primo Mondo, si fonde con l'energia del Piano. I Folletti immolati nel Primo Mondo sono semplicemente rigenerati, ma se uccisi sul Piano Materiale, le Anime dei Folletti attraversano il Fiume delle Anime come qualsiasi altro.

Costrutti

La maggior parte dei Costrutti sono animati da spiriti elementali, ma occasionalmente un Mago più scuro userà invece un'Anima mortale. L'esempio più famoso di questo sono gli Aluum guardiani di Katapesh.

Androidi

Gli Androidi sono creature con corpi artificiali che possono fungere da contenitori per le Anime mortali. Il corpo fisico sintetico di un Androide cede la sua Anima dopo una vita simile ad un Umano, quindi rinfresca il suo corpo intatto con un'Anima nuova e unica.


Fonte: https://pathfinderwiki.com/wiki/Soul