13) Bestiario

Cane della MorteGS 2 PE: 600

Questo cane a due teste dal pelo nero è grande quanto un cavallo e ha gli occhi neri come la pece. Una nidiata di minuscoli vermi striscia in mezzo al suo pelo sporco.
Allineamento: NM
Categoria: Bestia Magica Grande

Bestia Magica

Le bestie magiche sono simili agli animali ma possono avere un punteggio di Intelligenza superiore a 2 (nel qual caso la creatura capisce almeno un linguaggio, pur non essendo necessariamente in grado di parlarlo). Le bestie magiche hanno di solito capacità soprannaturali o straordinarie, ma a volte hanno soltanto un aspetto o un comportamento bizzarro. Una bestia magica ha i seguenti privilegi.

Tratti

Una bestia magica possiede i seguenti tratti (se non è indicato diversamente nella descrizione della creatura).

  • Scurovisione 18 metri.
  • Visione Crepuscolare.
  • Competente soltanto nelle sue armi naturali.
  • Competente in nessun tipo di armatura.
  • Le bestie magiche respirano mangiano e dormono.

Iniziativa: +2
Sensi: Fiuto, Scurovisione 18 m, Visione Crepuscolare; Percezione +7

Difesa

CA: 13, contatto 11, impreparato 11 (+2 Destrezza, +2 naturale, –1 taglia)
PF: 22 (3d10+6)
Tiri Salvezza: Tempra +4, Riflessi +5, Volontà +2

Attacco

Velocità: 9 m
Mischia: 2 morsi +4 (1d8+1 più Malattia e Sbilanciare)
Attacchi Speciali: Malattia
Spazio: 3 m
Portata: 1,5 m

Statistiche

Caratteristiche: Forza 13, Destrezza 15, Costituzione 13, Intelligenza 4, Saggezza 12, Carisma 6
Bonus di Attacco Base: +3
BMC: +5
DMC: 17 (21 contro Sbilanciare)
Talenti: Arma Accurata, Robustezza
Abilità: Furtività +4, Percezione +7, Sopravvivenza +4
Linguaggi: Goblin (non può parlare)
Modificatori Razziali: +2 Furtività, +2 Percezione, +2 Sopravvivenza

Capacità Speciali

Malattia (Sop)

Peste dei vermi:
Tipo: Morso—Ferimento
TS: Tempra CD 12
Insorgenza: 1 giorno
Frequenza: 1 giorno
Effetti: 1 danno a Costituzione
Cura: 2 TS consecutivi.

Sbilanciare

Si può tentare di sbilanciare un avversario invece di attaccarlo in mischia. Si può sbilanciare un avversario che non sia più grande di una categoria di taglia della propria. Se non si ha il talento Sbilanciare Migliorato, o una capacità simile, iniziare a sbilanciare provoca un Attacco di Opportunità da parte del bersaglio della manovra.

Se l’attacco supera la DMC del bersaglio, questo viene fatto cadere a terra prono. Se l’attacco fallisce di 10 o più, si cade a terra proni al posto suo. Se il bersaglio ha più di due gambe, si aggiunge +2 alla CD del tiro di manovra per ogni gamba addizionale. Alcune creature, come le Melme, quelle senza gambe e quelle volanti, non possono essere sbilanciate.

FAQ  
Quando un personaggio Prono si alza e provoca un Attacco di Opportunità, si può usare questo attacco per sbilanciare nuovamente il personaggio?

No. L'Attacco di Opportunità si attiva prima che l'azione che lo innesca sia stata risolta. In questo caso, il bersaglio è ancora Prono quando si verifica l'Attacco di Opportunità (e si ottengono i bonus normali quando si effettua tale attacco). Poiché la manovra in combattimento di sbilanciare non impedisce l'azione del bersaglio, il bersaglio allora si alza. [Fonte]

Ecologia

Ambiente: Deserti Caldi
Organizzazione: Solitario, coppia, o branco (3–12)
Tesoro: Accidentale

Descrizione

I cani della morte sono cacciatori notturni portatori di malattie che si aggirano in branco. Si dice che siano i cadaveri di cani o iene animati da cultisti veneratori di mostri, ma in realtà sono creature viventi, infestate dai vermi che vivono in simbiosi con loro. I cani della morte, in grado di inseguire le loro prede anche per chilometri su un terreno spoglio, circondano le creature più forti e poi le attaccano e si ritraggono a turno, lasciando che i loro morsi infetti indeboliscano l'avversario fino a renderlo impossibilitato a combattere. Il territorio di un branco può anche sovrapporsi a quello di altri branchi delle stesse creature senza che ne nasca una competizione, ma in tempi di carestia possono nascere delle scaramucce tra due branchi per contendersi una preda viva o una carcassa.

La saliva di un cane della morte contiene centinaia di minuscole uova che crescono fino a diventare vermi carnivori. I vermi non danneggiano il cane della morte, ma si nutrono di qualsiasi altra creatura con cui entrino in contatto. Il cadavere di un cane della morte rimane contagioso per diversi giorni dopo la morte e può infettare quelle creature che lo toccano o se ne cibano. Rimuovi Malattia può uccidere i vermi di un cane della morte e rimuovere la relativa malattia, ma se alla creatura viene consentito di ricongiungersi con altri esemplari della sua specie, presto torna a essere infetta. Un tipico cane della morte è lungo 2,1 metri, alto 1,2 metri al garrese e pesa circa 250 kg. I cani della morte possono allearsi con gli Hobgoblin e i Bugbear, anche se i goblinoidi non sono immuni alla loro malattia. Di conseguenza, tali alleanze sono spesso temporanee.


Fonte: http://www.d20pfsrd.com/bestiary/monster-listings/magical-beasts/death-dog