13) Bestiario

Sottotipo Psicopompo

Gli Psicopompi sono esterni neutrali nativi del Purgatorio. A meno che non sia indicato diversamente, uno psicopompo possiede i seguenti tratti:

  • Scurovisione 18 metri e Visione Crepuscolare.
  • RD 5/Adamantio
  • Immunità ad effetti di morte Malattie e Veleni.
  • Resistenza ad elettricità 10 e freddo 10.
  • Gli psicopompi parlano Abissale, Celestiale e Infernale.
  • Tocco Spirituale (Str): le armi naturali di uno psicopompo e quelle che impugna, sono considerate come se avessero la capacità speciale delle armi Tocco Fantasma.
  • Percezione Spirituale (Sop): Uno psicopompo può percepire, localizzare e distinguere le creature viventi da quelle non morte entro 18 metri, proprio come se avesse la capacità Vista Cieca. Questa capacità non permette di individuare oggetti, ma consente di notare gli esseri viventi che non sono creature (come degli alberi normali).

Psicopompo

Ogni vita ha un inizio e una fine. Dal momento della nascita, tutto ciò che grida e si agita sul Piano Materiale striscia verso un'unica fine, quel culmine fatale che consente il trapasso nell'inconcepibile infinità dell'oltretomba. Quando gli spiriti dei defunti passano dalla confusione della vita mortale al loro destino finale, ognuno di essi è giudicato dagli dei della morte, che si assicurano che chiunque deceda raggiunga l'aldilà stabilito per loro, Tuttavia, con tutti i mondi del Piano Materiale, gli innumerevoli volti ed eccezioni della mortalità e tutti coloro che tentano di piegare il destino e la mortalità ai propri scopi, il sistema e l'istutuzione della morte richiedono più agenti di una singola divinita o pantheon per essere rispettati. Questi agenti sono gli psicopompi, abitanti del Purgatorio e imparziali attendenti, cronisti e guide di ogni defunto.

Gli psicopompi dirigono il flusso delle anime. Il loro interesse principale è dedicato alle anime che si trovano nella rischiosa fase di transizione tra la morte e la loro destinazione finale tra i piani. Gli psicopompi svolgono il loro compito con il distacco dei veterani e dei cinici. In un periodo di servizio lungo eoni, gli psicopompi incontrano infinite anime provenienti da un numero incalcolabile di mondi, e ben presto quasi ogni storia, destino, supplica ed eccezione diventa per loro fin troppo familiare. Sono poco interessati alle storie o alle personalità delle anime che passano loro accanto e si curano solo di accompagnare in modo immutabile ed efficiente ogni spirito fino alla sua irrilevante e definitiva eternità. Per loro non c'è differenza tra dannazione e paradiso, o tra eroi e criminali, e nessun psicopompo è minimamente interessato a grandi gesta rimaste incompiute, altri destini appesi a un filo od offerte di ricchezza di portata planetaria.

Tuttavia, anche se la ciclica ripetizione di questo lavoro è il pane quotidiano di molti psicopompi (interrotto solo dalle distrazioni che talvolta si creano da soli) il loro sistema non è privo di difetti. Esistono creature che vorrebbero impedire il naturale ordine della morte, demoni che scelgono le anime come loro prede, spiriti smarritisi nel loro peregrinare e abomini non morti di ogni genere. Per contrastare tali anomalie e preservare il flusso di anime come richiede il multiverso esistono numerosi psicopompi specializzati nel proteggere i morti e contrastare chiunque punti a sovvertire la morte per i propri fini.

Presso gli psicopimpi le loro maschere hanno un valore particolarmente significativo. Molti di quelli che hanno a che fare con i viventi indossano una macabra copertura per il volto o una maschera funeraria di qualche tipo. Sebbene queste maschere non facciano parte del corpo dello psicopompo e non conferiscano loro nessuna capacità speciale, le leggende di molte culture affermano che vedere le sembianze di uno di essi senza maschera conduca a una morte prematura. Gli psicopompi che trattano prevalentemente con i defunti di solito evitano tali simboli di riconoscimento, se non nelle occasioni formali.

Dal momento che gli psicopompi contribuiscono a portare anime a tutti i Piani Esterni e procurano quindi supplicanti in maniera equa in ognuno dei reami, godono di un trattamento speciale presso molte razze planari in qualità di rispettate entità neutrali. Di conseguenza, molte altre razze planari se ne tengono alla larga il più possibile; perfino gli arconti e i Demoni fanno di tutto per evitare di interferire con gli emissari della morte. I Daemon affamati di anime e i Qlippoth che violano la realtà sono le uniche razze note per opporsi attivamente agli psicopompi. Ne consegue che le classi più letali di psicopompi tengono d'occhio e danno la caccia ai membri più turbolenti di queste razze, cercando di sgombrare i passaggi tra i piani da chiunque volesse ostacolare l'inevitabile ciclo della morte.

Gli dei della morte creano gli piscopompi più deboli a partire dalle anime dei mortali, di solito quelle di chi in vita aveva servito il Purgatorio o venerava una divinità del giudizio. Gli dei possono trasformare gli psicopompi che svolgono un servizio esemplare in membri maggiori della loro specie, sebbene sia raro che un eroe eccezionale o un campione del Purgatorio possa diventare uno psicopompo superiore alla morte. C'è ben poca competitività e gelosia tra i ranghi di queste creature, dato che la loro motivazione principale è l'adempimento dei loro doveri eterni: per loro ha poco senso desiderare le ricompense e le responsabilità di qualcun altro.

Esistono varietà di psicopompi, incaricate di compiti più oscuri da parte degli dei della morte, o responsabili di mondi alieni dove le creature native hanno cicli vitali e aspetti completamente differenti da quelli degli umanoidi.

Psicopompi Accompagnatori

Alcuni esseri antichi e privi di emozioni si sono innalzati al di sopra delle torme dei normali psicopompi, diventando emissari della morte che hanno preannunciato la rovina di intere nazioni, razze e mondi. Questi antichi ed efficienti servitori della morte mostrano il massimo rispetto per gli dei della morte ma non sono necessariamente al loro servizio: si sforzano semplicemente di sostenere la loro visione personale della morte, del suo scopo finale e della sua supremazia su ogni altro obiettivo.

  • Atropos l'Ultima Sorella
  • Barzahk il Passaggio
  • Ceyanan il Pastore
  • Dammar il Ripudiato
  • Imot il Simbolo del Destino
  • Madre Avvoltoio
  • Mrtyu, il Consorte della Morte
  • Narakaas la Frase Epuratrice
  • Il Cavallo Pallido
  • Phlegyas, Il Consolatore degli Atei
  • Saloc, colui che Veglia sugli Immortali
  • Teshallas il Veleno Primordiale
  • Vale la Corte degli Antenati

Fonte: http://www.d20pfsrd.com/bestiary/monster-listings/outsiders/psychopomp/