13) Bestiario

BodakGS 8 PE: 4.800

La pelle di questa emaciata creatura sembra ustionata o disidratata, e le sue vuote cavità orbitali rilasciano tracce di fumo.
Allineamento: CM
Categoria: Non Morto (Extraplanare) Medio

Non Morto

I Non Morti sono creature un tempo viventi animate da forze spirituali o soprannaturali. Una creatura Non Morta ha i seguenti privilegi:

Tratti

Un Non Morto possiede i seguenti tratti (se non è indicato diversamente nella descrizione della creatura).

Sottotipo Extraplanare

Questo sottotipo viene applicato a tutte le creature che si trovano su un piano diverso dal loro piano nativo. Una creatura che viaggia fra i piani può ottenere o perdere questo sottotipo quando viaggia di piano in piano. Le descrizioni dei mostri suppongono che gli incontri con i mostri avvengano sul Piano Materiale, e tutte le creature non native del Piano Materiale hanno il sottotipo extraplanare (che non avrebbero sul loro piano nativo). Tutte le creature extraplanari hanno il proprio piano nativo menzionato nella descrizione. Le creature non contrassegnate come extraplanari sono native del Piano Materiale, ed ottengono il sottotipo extraplanare se lasciano il Piano Materiale. Nessuna creatura ha il sottotipo extraplanare quando si trova su un piano di transizione, come il Piano Astrale, il Piano Etereo o il Piano delle Ombre.

Iniziativa: +6
Sensi: Scurovisione 18 m; Percezione +14

Difesa

CA: 21, contatto 13, impreparato 18 (+2 Destrezza, +8 naturale, +1 schivare)
PF: 85 (10d8+40)
Tiri Salvezza: Tempra +6, Riflessi +5, Volontà +8
RD: 10/Ferro freddo
Immunità: Elettricità, Tratti dei Non Morti
Resistenze: Acido 10, Fuoco 10
Debolezze: Vulnerabilità alla Luce del Sole

Attacco

Velocità: 6 m
Mischia: 2 schianti +9 (1d8+1)
Attacchi Speciali: Sguardo Mortale

Statistiche

Caratteristiche: Forza 13, Destrezza 15, Costituzione —, Intelligenza 6, Saggezza 13, Carisma 16
Bonus di Attacco Base: +7
BMC: +8
DMC: 21
Talenti: Arma Focalizzata (schianto), Iniziativa Migliorata, Mobilità, Robustezza, Schivare
Abilità: Furtività +10, Intimidire +11, Percezione +14
Linguaggi: Comune

Capacità Speciali

Sguardo Mortale (Sop)

Effetto: 1d4 livelli negativi
Portata: 9 metri
TS: Tempra CD 18 nega
La CD del Tiro Salvezza è basata su Carisma. Un Umanoide ucciso dallo sguardo mortale di un bodak risorge come bodak 24 ore dopo. È un effetto di morte.

Vulnerabilità alla Luce del Sole (Str)

I bodak detestano la luce del sole, dato che il minimo raggio brucia la loro carne impura. Ogni round di esposizione diretta alla luce del sole infligge 2d6 danni a un bodak.

Ecologia

Ambiente: Qualsiasi terreno (Piano Esterno malvagio)
Organizzazione: Solitario, coppia o gruppo (3–4)
Tesoro: Nessuno

Descrizione

Quando gli umanoidi mortali vengono esposti a un male profondo e soprannaturale, un’orribile ed esoterica trasformazione può privarli delle loro anime e condannarli alla tormentata esistenza di un bodak. Tramutato in un involucro distorto e misantropo, un bodak vaga tra le infinite distese dei piani di allineamento malvagio, incappando periodicamente in altri reami per aver attraversato dei portali o per essere stato evocato altrove. Avendo solo ricordi frammentari della sua vita precedente, il bodak è mosso da profonda vacuità, funesta bramosia e odio vendicativo per tutta l’esistenza.

L’aspetto di un bodak è inquietante. La sua pelle appare disidratata, tesa e secca, ma ha una lucentezza insolita e soprannaturale. Il suo corpo è sproporzionato e distintamente androgino. Glabri e dai lineamenti accennati, hanno occhi infossati nelle loro cavità che emanano costantemente maleodoranti vapori fumosi. Un viaggiatore esperto di piani che ne avvista uno sa di potersi dileguare approfittando della sua lentezza.

I bodak disprezzano tutte le creature viventi e cercano di distruggere tutte quelle che incontrano. Un bodak mantiene la capacità di parlare un linguaggio che conosceva in vita (di norma il Comune), ma conversa di rado, lanciando invece una serie incomprensibile di volgari invettive, maledizioni e minacce. All’occorrenza, un bodak potrebbe brandire armi, ma conta principalmente sugli effetti del proprio sguardo mortale.

I bodak si incontrano raramente al di fuori dell'Abisso. Avendo un'Intelligenza limitata, creature malvagie come i Lich e i demoni Nabasu talvolta li sfruttano come schiavi, assassini o guardiani. I bodak incontrati sul Piano Materiale si rivelano particolarmente malvagi se costretti a constatare la propria abominevole trasformazione. Il desiderio di infliggere la loro stessa sorte agli altri è così forte che molti tentano di trascinare i corpi delle proprie vittime e custodirli finché non si rianimano come non morti.

Un incantatore di 20° livello può utilizzare Creare Non Morti Superiori per creare un bodak, ma solo se l'incantesimo viene lanciato mentre l'incantatore si trova su uno dei piani esterni malvagi (in genere l'Abisso).


Fonte: http://www.d20pfsrd.com/bestiary/monster-listings/undead/bodak